4 errori da evitare nei test di compatibilità mobile

Le sfide dello sviluppo mobile possono portare a errori nei test di compatibilità. Questo articolo descrive alcuni errori comuni e suggerimenti per evitarli.

Se ti occupi dello sviluppo di app mobili, probabilmente non hai bisogno che nessuno ti dica quanto sia importante ogni ciclo di test per la qualità dei risultati finali. Nei tipi di test funzionali, prestazionali, di accettazione dell’utente e di compatibilità, ogni ciclo consente di eliminare bug e imperfezioni, avvicinando un po’ l’applicazione al risultato finale lucido che soddisferà gli utenti.

Tuttavia, i progetti di sviluppo di applicazioni sono spesso irti di sfide, alcune delle quali possono compromettere la qualità dei test. Poiché appartiene alla fine del ciclo di sviluppo generale, i test di compatibilità sono più a rischio: le pressioni aumentano e possono portare a errori nella pianificazione e nell’esecuzione dei test. Troverai quattro di queste sfide e bug evidenziati in questo articolo, insieme ad alcuni suggerimenti per evitarli dagli esperti nei test di compatibilità. A1QA.

Sfida n. # 1: mancanza di tempo, denaro o risorse

Fonte: OutSystems – Rapporto di ricerca sullo stato di sviluppo dell’app 2017

Come illustra il grafico sopra, la pressione per rispettare le scadenze di sviluppo, rispettare il budget e ottenere l’accesso a tutte le risorse necessarie è comune nello sviluppo di app mobili. A causa di questa pressione, si può essere tentati di lasciare la fase di test di compatibilità fuori dal progetto, specialmente quando si utilizzano sviluppatori esperti che sanno che prenderanno in considerazione la compatibilità durante la creazione del software.

L’errore: Test di compatibilità precedenti

Sfortunatamente, nessuna quantità di abilità e diligenza di sviluppo può garantire che la tua applicazione sia esente da problemi di compatibilità, soprattutto perché i sistemi operativi e i browser vengono aggiornati di frequente e vengono rilasciati continuamente nuovi modelli di dispositivi. Sebbene i test di compatibilità non siano economici e, se eseguiti manualmente, possono richiedere molto tempo e risorse, avviare l’applicazione senza questo passaggio fondamentale del controllo di qualità è una falsa economia che non è consigliata.

La soluzione

C’è solo un modo per affrontare questo problema. Chiunque stia limitando la pianificazione, il budget o le risorse del progetto dovrebbe essere consapevole che non ci saranno risparmi reali saltando i test di compatibilità.

Sfida n. 2: silos organizzativi

Come indagine di Econsulenza rivelato nel 2017, 40% delle aziende trovano i loro obiettivi di esperienza del cliente interrotti da silos dipartimentali e questa internalizzazione delle agende può influenzare i reparti IT tanto quanto chiunque altro, limitando la loro capacità di comunicare e collaborare in modo efficace durante i progetti.

L’errore: Non discutere di compatibilità durante il progetto

Questo è un probabile errore per le aziende più grandi con più di un team o reparto IT. Ad esempio, si consideri un’azienda in cui un reparto IT è responsabile dello sviluppo di app mobili, mentre un altro è responsabile della creazione e della manutenzione delle soluzioni di backend.

leggere  Meizu debutta nel mercato indiano con M1 Note a Rs 11.999

Se è in gioco la mentalità del silo, i due dipartimenti potrebbero non collaborare in modo efficace durante i progetti di sviluppo. Sebbene dovranno giocare bene insieme durante i test di integrazione, le discussioni sui test di compatibilità del browser e dei dispositivi mobili potrebbero non aver luogo, almeno non fino alla fine del progetto quando qualcuno solleva l’argomento.

Ciò si traduce spesso in un programma di test di compatibilità lanciato frettolosamente, che viene avviato senza una preparazione efficace. Vengono alla luce molti bug che avrebbero potuto essere prevenuti tramite una comunicazione adeguata o, peggio, questi bug non vengono rilevati a causa di una pianificazione disordinata dei test.

La soluzione

Se ritieni che una mancanza di collaborazione dipartimentale possa causare problemi al tuo progetto di sviluppo dell’applicazione, considera l’applicazione della metodologia Scrum. Questo approccio agile allo sviluppo di applicazioni prevede la collaborazione interfunzionale come parte del suo trucco e richiede persino che i partecipanti con ruoli diversi si formino a vicenda. Inoltre, a seconda del tipo di progetto, puoi eseguire alcuni test di compatibilità come parte dei tuoi sprint, evitando di dover testare tutto alla fine del ciclo di sviluppo.

Sfida n. 3: Paura dell’imperfezione

C’è una differenza tra avere una prospettiva sana sulla compatibilità delle app mobili ed essere terrorizzati all’idea di trascurare anche la più piccola imperfezione.

L’errore: Cercando di testare la compatibilità al 100%

In poche parole, se provi a testare la tua applicazione per ogni dispositivo obsoleto o versione del sistema operativo esterno, stai affrontando una fase di test di compatibilità molto lunga e costosa. Una certa quantità di priorità dei test è essenziale se vuoi avviare la tua applicazione.

Le soluzioni

  • Per evitare di trasformare questa paura dell’imperfezione in un problema, prova a pianificare i tuoi test di compatibilità in modo da coprire circa il 95% della tua base di utenti e consenti al restante 5% di ricevere indicazioni e consigli dal tuo team di assistenza clienti, oppure puoi persino bloccare le versioni precedenti di il sistema operativo dal tentativo di eseguire l’applicazione.
  • Allo stesso modo, non cercare di guardare troppo avanti o indietro con i tuoi piani di test di compatibilità. Due generazioni di dispositivi e sistemi operativi, sia in avanti che indietro, dovrebbero essere perfettamente adeguate. Ricorda, come i dispositivi e i sistemi operativi, la tua applicazione avrà un ciclo di vita finito e può perdere rapidamente popolarità quando la nuova tecnologia mette in ombra le sue capacità.
leggere  Raspberry Pi presenta una "fotocamera di alta qualità" da $ 50 con lenti intercambiabili

Sfida n. # 4: pressione per accorciare il ciclo di sviluppo dell’applicazione

Secondo uno studio della società di ricerche di mercato L’opinione conta, quasi tutte le aziende coinvolte nello sviluppo di applicazioni affrontare i ritardie il 50% cerca di eliminare l’arretrato di dieci o più applicazioni.

Non sorprende che la pressione per avviare le applicazioni più velocemente possa guidare gli sforzi per abbreviare i loro cicli di sviluppo. Quando ciò accade, i piani di test a volte possono diventare le prime vittime di tale convenienza. È possibile che il numero di test venga drasticamente ridotto o, in alcuni casi, le aziende rinunceranno all’uso di specialisti di test del software e lasceranno invece i test agli sviluppatori.

L’errore: Risparmiare sui test o sulle risorse di test

Anche se non è così male come ignorare completamente i test di compatibilità, accorciare un ciclo di test è una mossa rischiosa. Una cosa è escludere consapevolmente alcuni test, come quelli che coinvolgono vecchi dispositivi e versioni del sistema operativo, e un’altra eliminare i test su configurazioni che sono molto diffuse tra la tua base di utenti. Allo stesso modo, è probabile che né la qualità della tua applicazione né la lunghezza del suo ciclo di sviluppo trarranno vantaggio dal sovraccarico degli sviluppatori con i test.

Le soluzioni

  • Lascia che i tuoi sviluppatori svolgano il tuo lavoro di sviluppo e utilizzi le risorse giuste per verificare la presenza di problemi di compatibilità. Questo è il modo migliore per ridurre al minimo il tempo sprecato durante lo sviluppo e per garantire che i problemi di compatibilità vengano rilevati prima del rilascio.
  • Per evitare di compromettere la qualità del test di compatibilità, assicurati di includere prima i test corretti. Ciò richiederà un’analisi dettagliata della base utenti e un approccio basato sul rischio al piano di test di compatibilità che aiuterà a concentrare la maggior parte dello sforzo laddove è più probabile che esistano incompatibilità (vedere il flusso di pianificazione nel grafico sopra).

Le sfide sono inevitabili, gli errori si possono evitare

Mancanza di tempo, denaro o risorse, pressione per muoversi rapidamente, paura dell’imperfezione e silos dipartimentali sono tutte sfide affrontate da un gran numero di società di sviluppo di app mobili. Influenzano lo sviluppo e sono spesso inevitabili, quindi devono essere affrontati frontalmente per evitare di commettere gli errori critici descritti in questo articolo.

leggere  Secondo quanto riferito, Samsung presenterà Galaxy S9, S9 + al CES prima del lancio di marzo 2018

La cosa più importante da ricordare è essere consapevoli che le sfide esistono e che probabilmente si manifesteranno ad un certo punto nei tuoi progetti. Con questa conoscenza, puoi prepararti e pianificare per loro, migliorando la probabilità di un programma di test di compatibilità mobile affidabile, efficace e in definitiva di successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *