6 consigli per salvare il tuo blog dal cestino di Internet

Sei modi per far sopravvivere il tuo blog nella giungla di Internet

La vita da blogger non è mai stata facile, ma diventa ogni giorno più difficile. La concorrenza sta aumentando in modo astronomico con 571 siti Web in più e 347 post di blog in più scritti ogni minuto.

Devi lavorare più duramente che mai per mantenere i tuoi visitatori a bordo una volta che arrivano sul tuo sito. Hai bisogno di buone esperienze per i visitatori – Ecco sei suggerimenti per aiutarti.

1. Non tutti gli host sono uguali

I siti Web moderni richiedono molte richieste ai computer in cui sono ospitati. I computer più veloci costano di più, quindi l’hosting web economico sarà sempre più lento delle opzioni di hosting più costose. Le connessioni Internet veloci ai computer host sono costose e i costi del personale di supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, sono elevati. Anche le società di web hosting a basso costo non si preoccuperanno di loro.

La velocità uccide, ma la regola online è uccidere a bassa velocità. Le persone non rimarranno per 20 secondi mentre il tuo sito viene caricato. Ogni secondo in più che la tua pagina impiega per caricarsi significa che il 2,7% in più di visitatori si arrendono e fanno clic.

Come trovi un buon padrone di casa? Dovresti cercare “soddisfazione del cliente di web hosting”. La soddisfazione del cliente è la misura migliore di quanto sia bravo un host. Le recensioni indipendenti sulla fedeltà e sulla soddisfazione dei clienti sono la tua fonte di informazioni più affidabile. Ma devi ricordare che i server web pagano agli affiliati circa $ 100 per ogni persona che inviano al sito del server. Gli affiliati spesso non chiariscono che stanno facendo soldi quando fai clic sui loro link.

Ogni host offre vari tipi di alloggio. Questo articolo di Techworm spiega tutto ciò che devi sapere.

2. L’utilizzo di temi WordPress gratuiti causa problemi

Una delle bellezze di WordPress è la facilità con cui puoi cambiare l’aspetto del tuo sito scegliendo un tema diverso. Ci sono migliaia di temi gratuiti e puoi persino progettarne uno tuo con un software specializzato.

Perché qualcuno dovrebbe acquistare un tema WordPress quando ce ne sono così tanti disponibili gratuitamente? In una parola: supporto.

Gli aggiornamenti di WordPress vengono pubblicati ogni 4-6 settimane. I temi gratuiti potrebbero smettere di funzionare con uno di questi aggiornamenti. Mantenere qualsiasi tema compatibile con l’ultima versione di WordPress e ogni aggiornamento del browser richiede un grande sforzo.

Un’altra cosa grandiosa dell’uso di WordPress è la quantità di personalizzazione che puoi fare usando i plugin.

I temi premium hanno uno staff di supporto che ti aiuterà con i problemi di compatibilità dei plug-in. Il supporto per i temi gratuiti è spesso basato sul forum e sei solo quando hai un problema perché non ci sono soldi per assumere esperti di codice per aiutarti.

3. “Vai per la tua strada” non funzionerà

Potresti aver letto e imparato a bloggare, ma Internet è in continua evoluzione. Dovresti iscriverti a blogger esperti che possono dirti cosa funziona oggi.

Se provi a fare tutto da solo, fallirai.

Parla con altri blogger. Ascolta i consigli che ti danno. Iscriviti a artisti del calibro di Jon Morrow e Neil Patel per consigli affidabili e di alta qualità che puoi utilizzare per far crescere il tuo blog.

4. Scegli un buon nome di dominio

Un buon nome di dominio è facile da ricordare senza confusione ortografica. Idealmente, dovrebbero essere due parole che si riferiscono alla tua nicchia. Evita trattini e trattini bassi perché dovrai dire x, y, z, trattino basso, Texas dot com (xyz_Texas.com) ogni volta che parli a qualcuno del tuo sito web. Evita i numeri per ragioni simili.

Acquista un nome di dominio .com per il tuo sito.

La maggior parte dei risultati di ricerca di Google sono nomi di dominio .com. Le persone danno ancora più credibilità a un’estensione di dominio .com e la credibilità è ciò che i blogger bramano.

Se sei tentato di seguire il percorso gratuito utilizzando un sito WordPress o Blogger gratuito, le persone dubiteranno della tua professionalità.

5. Hai bisogno di un programma di gestione della posta elettronica

Devi parlare con i tuoi lettori perché è l’unico modo per costruire la loro fiducia in te. Questo è l’unico modo in cui arriveranno a riconoscere che sei sincero nel tuo desiderio di aiutarli e risolvere i loro problemi.

Il modo migliore per comunicare è tramite e-mail. Le email ottengono 50-100 volte il tasso di risposta che ottengono i post di Facebook e Twitter.

Sì, puoi inviare e-mail gratuitamente, ma sembri un hobbista. Hai bisogno di un programma di gestione della posta elettronica. Quindi hai tutti i tipi di e-mail e autorisponditori attivati ​​dal tempo che puoi impostare per spostare gradualmente gli abbonati attraverso i tuoi canali di vendita.

6. Il successo richiede tempo

Ci vuole tempo per costruire la tua reputazione online, anche se sei un esperto offline riconosciuto. Ci vuole tempo perché gli altri blogger si rendano conto che sei seriamente intenzionato a costruire relazioni a lungo termine con loro. Ci vuole anche tempo per conoscere i tuoi abbonati.

Mettere tutto insieme

Come blogger, sarai molto impegnato, così impegnato che avrai a malapena il tempo di scrivere nuovi post sul blog. Hai un sacco di ricerche da fare per quanto riguarda l’hosting, i temi WortdPress e gli autorisponditori e-mail prima ancora che il tuo sito sia attivo. Costruire relazioni con altri blogger non è un optional, perché senza di loro il tuo blog non raggiungerà mai i livelli di successo che merita.

Sarai molto impegnato. Buona fortuna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *