Apple rimborsa una donna cinese dopo che il collega ha sbloccato il suo iPhone X utilizzando Face ID

Una donna cinese riceve un rimborso da Apple dopo che il collega sblocca iPhone X con Face ID

L’USP dello smartphone premium del decimo anniversario di Apple, l’iPhone X, è la tecnologia Face ID utilizzata nel dispositivo che fornisce un’elevata sicurezza e non può essere ingannata, secondo il gigante della tecnologia.

Tuttavia, questa tecnologia Face ID è fallita quando un collega di una donna cinese di Nanchino è stato in grado di sbloccare non uno ma due dei suoi telefoni iPhone X, secondo il rapporto. Posta del mattino della Cina meridionale.

La donna identificata solo dal suo cognome Yan, di Nanjing, in Cina, ha detto alla Jiangsu Broadcasting Corporation che il suo collega è stato in grado di sbloccare sia il suo iPhone X originale che quello nuovo che Apple le ha dato in sostituzione, ad ogni tentativo. .

La prima volta che è successo, Yan ha chiamato la hotline di Apple, ma a quanto pare il team di supporto si è rifiutato di credergli. Per dimostrare il problema del riconoscimento facciale, Yan è andato all’Apple Store più vicino insieme al suo collega per mostrare allo staff cosa fosse successo.

Il personale Apple del negozio ha affermato che la fotocamera potrebbe essere difettosa e ha rimborsato Yan, che ha utilizzato per acquistare un nuovo iPhone X, secondo quanto riportato dal South China Morning Post. Tuttavia, ha affrontato lo stesso problema con l’iPhone X sostituito, spingendo il negozio a offrire un secondo rimborso, secondo il rapporto.

Non è ancora chiaro se Yan abbia acquistato un terzo iPhone X con i soldi del rimborso. Apple deve ancora commentare la questione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *