Causa intentata contro Apple per incendio letale causato da una batteria difettosa dell’iPad

Apple ha fatto causa per la batteria difettosa dell’iPad che ha preso fuoco e ha ucciso Parsippany Man

Apple è stata citata in giudizio dai figli di un deceduto Parsippany, morto in un incendio nel 2017 presumibilmente causato da una batteria difettosa dell’iPad. La causa civile è stata depositata presso la Corte Distrettuale degli Stati Uniti per il Distretto del New Jersey.

Bradley Ireland, 64 anni, è stato gravemente ferito nell’incendio di prima mattina scoppiato nel suo appartamento di Colonial Heights il 22 febbraio 2017. La vittima è morta lo stesso giorno in un ospedale locale, afferma la causa intentata dalla figlia. Irlanda Meo e suo figlio. Beniamino Irlanda.

“L’incendio è stato causato da un difetto del tablet in questione, che ha colpito in modo specifico la batteria del tablet”, afferma la causa. L’incendio è divampato vicino a un “elettrodomestico” in cucina.

“Il tablet in questione era irragionevolmente pericoloso e non sicuro per lo scopo previsto a causa di difetti di progettazione e/o fabbricazione e/o della mancanza di avvertenze adeguate che esistevano quando la convenuta Apple ha inserito il tablet in questione nel flusso commerciale e/o o quando il Convenuto ha distribuito e/o venduto “aggiornamenti” al tablet in questione”, Rapporti di Apple Insider, citando la causa.

La causa è stata intentata contro Apple per tre capi di imputazione: “Strict Product Responsabilità”, “Wrongful Death” e “Survival Action”, il periodo in cui l’Irlanda “ha sperimentato un dolore e una sofferenza significativi” tra la ricezione delle ustioni e la sua morte lo stesso giorno.

Mentre la causa richiede un processo con giuria, non menziona una figura specifica. Fondamentalmente, l’Irlanda chiede ad Apple il risarcimento di danni, interessi, costi e spese legali.

Apple deve ancora commentare la causa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *