Come utilizzare la cronologia dei file per eseguire il backup dei file in Windows 10

Windows 10 include “Cronologia file”, una funzionalità pensata per aiutarti a creare rapidamente backup incrementali dei tuoi file personali su un’unità esterna o di rete per prevenire la perdita di dati a causa di errori di archiviazione, eliminazione accidentale o danni a i dati.

Per impostazione predefinita, Cronologia file esegue il backup dei file personali archiviati nelle cartelle Documenti, Immagini, Video, Musica e Desktop, inclusi i file offline di OneDrive sul computer. Se hai file in un’altra posizione, dovrai aggiungere tali posizioni nelle impostazioni della Cronologia file per assicurarti che venga eseguito il backup.

In Windows 10, la funzione di backup dei file rimane in gran parte invariata, ma ora puoi anche configurare la funzione utilizzando l’app Impostazioni. Con l’applicazione, gli utenti possono attivare il backup automatico e accedere a una serie di opzioni, come controllare la frequenza di backup dei file, per quanto tempo devono essere conservati i file, includere ed escludere cartelle, e la possibilità di configurare un’unità diversa in modo che sia automatica. Backup.

Una volta configurata, la funzione creerà una copia dei tuoi file personali che sono cambiati dall’ultima volta che è stato eseguito il backup. Nel tempo, questi backup incrementali si sommeranno in modo da poter ripristinare uno qualsiasi di essi secondo necessità e persino ripristinare versioni diverse di ciascun file.

In questa guida, imparerai i passaggi per configurare la Cronologia file su un’unità esterna o una cartella di rete, utilizzando l’applicazione Impostazioni in Windows 10. Inoltre, vedrai i passaggi per ripristinare i file secondo necessità.

Come impostare la “Cronologia file” in Windows 10

Per iniziare a utilizzare Cronologia file, collega un’unità esterna al computer e segui questi passaggi:

  1. Aperto impostazioni.

  2. Clicca su Aggiornamento e sicurezza.

  3. Clicca su Supporto per.

  4. Clicca sul Aggiungi un’unità pulsante.

  5. Seleziona l’unità che desideri utilizzare come unità di backup.

    Selezione unità cronologia file in Windows 10
    Selezione unità cronologia file in Windows 10

  6. Clicca sul Più opzioni collegamento.

    Se preferisci creare un backup su richiesta, puoi fare clic su Copia adesso pulsante.

    Nella sezione Panoramica, puoi anche utilizzare i menu a discesa “Backup dei miei file” e “Conserva i miei backup” per configurare la frequenza e la durata dei backup.

    Opzioni della cronologia dei file in Windows 10
    Opzioni della cronologia dei file in Windows 10

    È quindi possibile aggiungere o rimuovere cartelle per includerle nelle impostazioni della cronologia file. Puoi fare clic su Aggiungi una cartella per includere posizioni aggiuntive nel backup. Se non è necessario conservare i file da una posizione particolare, selezionare la cartella e fare clic su Rimuovere per eliminare il backup della cartella e del suo contenuto.

    Se si desidera selezionare una cartella, ma all’interno è presente un’altra cartella di cui non si desidera eseguire il backup, è possibile specificare tali cartelle in “Escludi queste cartelle”. Clicca sul Aggiungi una cartella , trova e seleziona la posizione da escludere.

    Smetti di usare l'unità con la cronologia dei file
    Smetti di usare l’unità con la cronologia dei file

    Inoltre, nel caso in cui si desideri interrompere l’utilizzo dell’unità per il backup o se si prevede di utilizzare un’unità diversa, fare clic sul pulsante Smettere di usare l’unità pulsante.

Come impostare la “Cronologia file” utilizzando una cartella di rete

Segui questi passaggi per configurare la cronologia dei file utilizzando una cartella di rete come destinazione di backup:

Importante: Si presume che tu stia già condividendo una cartella su un computer o server remoto. Se hai bisogno di aiuto per condividere una cartella in Windows 10, segui prima questi passaggi.
  1. Aperto impostazioni.

  2. Clicca su Aggiornamento e sicurezza.

  3. Clicca su Supporto per.

  4. Clicca sul Aggiungi un’unità pulsante.

  5. Clicca sul Mostra tutti i percorsi di rete opzioni nella parte inferiore della pagina.

    Selezione della posizione di rete della cronologia dei file
    Selezione della posizione di rete della cronologia dei file

  6. Seleziona la cartella di rete condivisa dall’elenco.

    Seleziona la cartella di rete per memorizzare la cronologia dei file
    Seleziona la cartella di rete per memorizzare la cronologia dei file

Una volta completati i passaggi, verrà eseguito automaticamente il backup dei file nella cartella condivisa specificata.

Come ripristinare i file utilizzando “Cronologia file”

Segui questi passaggi per ripristinare i file utilizzando Cronologia file in Windows 10:

  1. Aperto impostazioni.

  2. Clicca su Aggiornamento e sicurezza.

  3. Clicca su Supporto per.

  4. Clicca sul Più opzioni collegamento.

  5. Nella sezione “Impostazioni correlate”, nella parte inferiore della pagina, fai clic su Ripristina i file da un backup corrente opzione.

    Ripristina i file dal backup utilizzando la cronologia dei file in Windows 10
    Ripristina i file dal backup utilizzando la cronologia dei file in Windows 10

  6. Utilizzare il indietro Y avanti per passare a un punto nel tempo in cui ripristinare i file.

  7. Seleziona il contenuto che desideri recuperare.

  8. Clicca sul verde per ripristinare i file nella posizione predefinita.

    Esperienza di ripristino della cronologia dei file
    Esperienza di ripristino della cronologia dei file
    Consiglio rapido: Puoi anche fare clic sul pulsante a forma di ingranaggio nell’angolo in alto a destra e utilizzare il Ripristina in opzione per ripristinare i file in una posizione alternativa.

Dopo aver completato i passaggi, i file verranno ripristinati nella posizione specificata.

Infine, è importante notare che Cronologia file è proprio questo, è una funzione per eseguire il backup dei file personali. La cronologia dei file non eseguirà il backup dei programmi, delle impostazioni o dei file del sistema operativo. Se vuoi fare un backup completo del tuo sistema, devi usare l’utility System Image Backup.

Aggiornato il 10 gennaio 2020: Questa guida è stata originariamente pubblicata nel gennaio 2016 ed è stata rivista per l’ultima versione di Windows 10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *