Correggi l’errore di attesa o uccisione delle pagine di Google Chrome ERR_TOO_MANY_REDIRECTS, questo …

Alcuni utenti stanno riscontrando un Google Chrome problema in cui il browser mostra un file Uccidi pagina errore. Fondamentalmente quando carichi una pagina web mostra un errore che non risponde invece di caricare la pagina. Ora questo può essere un grosso problema poiché il browser web di Google è il più popolare di tutti.

Ora, alcune persone potrebbero non avere la pazienza di affrontare questo problema, quindi possono utilizzare un browser alternativo per un po ‘. Per coloro che non sono interessati a passare a Microsoft Edge e Mozilla Firefox, potresti seguire questa guida.

Errore di uccisione o attesa di pagine di Google Chrome

google chrome uccide le pagine o aspetta

Browser Chrome lancia una finestra di errore con il messaggio – Le pagine seguenti non rispondono, con due opzioni: Uccidi pagine o Aspettare, ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a risolvere il problema.

1]Cancella la cache di Chrome

Il primo passaggio per risolvere questo problema è svuotare la cache in Google Chrome. A tale scopo, fare clic su icona di tre punti, quindi seleziona Storia dal menu. Il passaggio successivo è fare clic Elimina i dati di navigazione e scegli solo Cronologia e immagini e file memorizzati nella cache, quindi premi Elimina i dati sullo sfondo.

2]Problemi con le estensioni

Ci sono momenti in cui i problemi con un browser sono dovuti a un’estensione difettosa. Per scoprire cosa sta causando tutti i tuoi problemi, disabilitali tutti e quindi reinstallali uno per uno.

Lo facciamo facendo clic su icona del menu, che è quello con l’estensione tre punti in alto a destra. Clicca su Altri strumenti poi vai a Estensioni. Ora dovresti vedere un elenco di tutte le estensioni installate.

Disabilitali tutti e riavvia Chrome. Infine, riattivalo uno per uno e assicurati di caricare una pagina web alla volta per scoprire quale estensione sta agendo. In alternativa, puoi anche eliminare le estensioni che non utilizzi più.

3 Disabilita i cookie

Ok, quindi non disabiliterete tutti i cookie, solo i cookie di terze parti. Ecco il più basso. Apri una nuova scheda in Chrome e digita chrome: // settings / content nella barra degli indirizzi. Vai alla sezione che dice Biscotti, quindi fai clic su di esso e seleziona Blocca cookie di terze parti e dati dei siti.

Dobbiamo notare che il blocco dei cookie di terze parti non è perfetto perché molti siti Web si affidano ai cookie per caricarsi correttamente, quindi utilizza questa opzione solo come ultima risorsa o fino a quando Google non pubblica una correzione per Chrome.

4]Rinomina la cartella dei dati utente predefinita

Clicca sul Tasto Windows + R per avviare il Correre finestra di dialogo, quindi digita % localappdata%e infine premere Paga. Dopo di che vai a Google Chrome Dati utente cartella e rinomina la cartella che dice Predefinito per Backup predefinito.

Puoi eliminare la cartella se vuoi, non fa davvero alcuna differenza nel grande schema delle cose. Riavvia Chrome e prova a caricare di nuovo una pagina web.

5]Reimposta Chrome

Se tutto il resto fallisce, è il momento di ripristinare Google Chrome alle impostazioni predefinite di fabbrica. In questo modo di solito risolverai la maggior parte dei problemi, ma c’è uno svantaggio. Vedi, se non hai abilitato Chrome per memorizzare i dati nel cloud, perderai tutto.

Per ripristinare Chrome, fai clic su icona del menu a tre punti, quindi seleziona impostazionie vai a Mostra configurazione avanzata. Scorri con il mouse fino in fondo e infine clicca su Ricomincia per ripristinare Chrome alle impostazioni originali.

6]Reinstalla Chrome

L’ultima goccia se tutto il resto non funziona, è rimuovere e reinstallare Google Chrome. Avvia il file impostazioni applicazione e vai a Sistema> App e funzionalità. Trova Chrome e disinstallalo dal tuo computer.

Visita il sito web ufficiale di Google Chrome e scarica, quindi installa di nuovo il browser web.

google chrome uccide le pagine o aspetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *