Cos’è la sovranità digitale?  Chi è il titolare dei tuoi dati personali online?  Come…

Cos’è la sovranità digitale? Chi è il titolare dei tuoi dati personali online? Come…

Nel centro di Sovranità digitale sono tentativi di consentire agli utenti finali di mantenere l’autorità sui propri dati personali. Questo è ciò che dice l’Unione europea. La sovranità digitale può essere definita approssimativamente come segue:

La sovranità digitale è la questione della proprietà dei dati personali degli utenti, raccolti da diversi siti Web aziendali su Internet con o senza il consenso degli utenti.

Sovranità digitale

Sovranità ideale dei dati

Secondo gli attivisti della sovranità digitale, i dati personali degli utenti dovrebbero essere raccolti solo con il loro consenso o, per lo meno, gli utenti dovrebbero essere informati di tutti i dati raccolti. Inoltre, affermano che i dati personali di un utente devono essere archiviati in un data center presente nel paese in cui l’utente risiede o utilizza Internet. Tuttavia, questo non è pratico poiché siamo nell’era del cloud computing e quasi tutti i principali siti Web o società hanno i loro data center distribuiti in una varietà di paesi con leggi diverse su IT e cloud.

Esempi di sovranità digitale

Nel caso dell’Unione Europea, il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) è stato recentemente applicato in modo che gli utenti sappiano quali sono tutti i dati raccolti dal sito Web di un’azienda quando lo visitano. Pertanto, gli utenti di Internet nell’Unione europea (UE) sanno quali dati vengono raccolti durante la loro visita a un determinato sito Web. L’Unione Europea richiede inoltre che i dati di questi utenti (utenti di Internet con sede nell’Unione Europea) non lascino in alcun modo l’UE. Sottolineano anche la crittografia dei dati in modo che i dati degli utenti finali siano al sicuro.

Ad esempio, considera il nome di un sito web che ha un dominio di primo livello (TLD) come .com. Ora, ICANN ha il potere su questo TLD (.com in questo esempio). Pertanto, qualcuno che registra un sito Web dall’UE dovrà fornire i propri dettagli all’ICANN che si trova negli Stati Uniti. Pertanto, i dati lasceranno l’UE anche se il sindacato si oppone a tali atti. In questo caso, la sovranità digitale spetta a ICANN e non agli utenti. Anche se ciò non può essere messo in discussione, almeno mantenere i dati al sicuro mediante la crittografia, è ciò che dicono gli attivisti.

Un altro esempio potrebbe essere Amazon. Tutti sanno che è un enorme gigante della vendita al dettaglio che offre articoli da qualsiasi parte del mondo a qualsiasi parte del mondo. Per facilità d’uso, utilizza diversi TLD. Amazon.com si rivolge agli americani, e quindi i sostenitori della sovranità digitale si aspettano che i dati su acquirenti e fornitori vengano archiviati solo in data center con sede negli Stati Uniti. Allo stesso modo, se qualcuno utilizza amazon. UK. Quanto potrebbe essere pratica la sua implementazione, dato che una persona dagli Stati Uniti può accedere anche al sito web di Amazon nel Regno Unito?

Sovranità digitale e GAFA

GAFA è l’acronimo delle prime quattro società online: Google, Amazon, Facebook, Y Mela. Ci si potrebbe chiedere perché non contiene Microsoft. La risposta è perché Microsoft non era in una posizione molto manipolativa quando è stato formato l’acronimo. Tuttavia, questa è un’altra storia.

A questo punto, è chiaro che GAFA possiede i dati su Internet. Secondo GAFA, non limito il numero a sole quattro società. GAFA, in un senso più ampio, si impegnerebbe con tutte le società multinazionali su Internet coinvolte nella raccolta dei dati degli utenti finali.

Ci sono due lati nella raccolta e nell’uso dei dati. Uno è commerciale e non è molto dibattuto, poiché tutti sanno cosa succede. Loro (gli utenti) scambiano i loro dati personali per qualcosa di GRATUITO e per ricevere servizi migliori. L’altro è politico, in cui i governi di diversi paesi rivendicano la sovranità dei dati. Alla gente non piace essere spiata dai governi, soprattutto dopo il fiasco di Cambridge Analytica. Ora le persone sono consapevoli di poter essere condizionate a determinati schemi di pensiero semplicemente utilizzando i dati forniti da diverse reti come Facebook, motivo per cui la questione della sovranità dei dati è diventata un movimento di massa che deve essere affrontato con urgenza.

Soluzione al problema della sovranità dei dati

Ci sono due lati dell’attivismo legati alla sovranità digitale, come in ogni guerra. Mentre una parte sostiene la conservazione dei dati nei data center nello stesso paese dell’utente, l’altra vuole la sovranità su tutti i data center di un’azienda in modo che il governo o l’azienda possa accedere ai dati ogni volta che è necessario. Ciò crea tensione, poiché ogni paese ha le proprie regole e regolamenti quando si tratta di cloud computing.

La soluzione migliore per questo è raggiungere un terreno comune e formulare un insieme di regole potente ma simile che si applica a tutti i data center, indipendentemente dal paese in cui operano. Queste regole determineranno chi possiede i dati e in quale forma. Il tipo di crittografia dovrebbe essere simile in tutti i paesi in modo che lo stesso livello di protezione si applichi a tutti i data center. Le stesse regole possono stabilire chi può accedere a quali dati e come è possibile accedervi.

Non c’è molto che gli utenti finali possano fare se vogliono continuare a utilizzare Internet. Ma dovrebbe esserci una soluzione che definisca cose diverse sulla sovranità dei dati, anche quando i dati vengono distribuiti in paesi diversi, allo stesso tempo, fornendo la sicurezza dei dati.

Sovranità digitale

Post correlati

Come utilizzare Windows PowerShell per trovare informazioni sul disco rigido Come fare per …

Come utilizzare Windows PowerShell per trovare informazioni sul disco rigido Come fare per …

Configurare e aggiungere più account di posta elettronica all’app di posta in Windows 10 Procedura …

Configurare e aggiungere più account di posta elettronica all’app di posta in Windows 10 Procedura …

SpiceBird, una piattaforma di posta elettronica e Mozilla open source basata su Thunderbird e …

SpiceBird, una piattaforma di posta elettronica e Mozilla open source basata su Thunderbird e …

MailBird – Client di posta Windows per gestire più email IMAP e POP …

MailBird – Client di posta Windows per gestire più email IMAP e POP …

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *