Effetto Coronavirus: nessun nuovo emoji per Android, iOS nel 2021

La pandemia di coronavirus (COVID-19) non solo ha colpito il mondo intero, ma ha anche influenzato il lancio di nuove emoji.

L’Unicode Consortium, un’organizzazione senza scopo di lucro che sovrintende agli standard delle emoji e rilascia set standardizzati di emoji per Android e iPhone, ha annunciato di aver deciso di posticipare il rilascio della versione 14.0 dello standard Unicode di sei mesi, da marzo a settembre, 2021 a causa di COVID-19.

Il ritardo nel rilascio della 14a versione dello standard Unicode ha influito anche sulle specifiche e sui dati correlati, come i nuovi caratteri emoji.

In genere, a marzo vengono annunciate nuove aggiunte alla raccolta di emoji, che vengono poi aggiunte ai dispositivi mobili a settembre.

Il ritardo di Unicode 14.0 fino a settembre del prossimo anno significa che i nuovi caratteri emoji appariranno solo su telefoni e altri dispositivi nel 2022.

Il Consorzio Unicode fa molto affidamento sugli sforzi dei volontari. “Nelle circostanze attuali, abbiamo sentito che i nostri partner hanno molto da fare in questo momento e abbiamo deciso che era nel migliore interesse dei nostri volontari e delle organizzazioni che si affidano allo standard per posticipare la nostra data di lancio. Quest’anno semplicemente non possiamo impegnarci per lo stesso programma a cui abbiamo aderito in passato “, ha affermato Mark Davis, presidente del consorzio a post sul blog.

Per ricordare, la v13.0 dello standard Unicode era approvato solo due mesi fa, questo ha portato un totale di 117 nuovi emoji, incluso Bubble tea, Faccina sorridente con le lacrime, genitori che allattano con il biberon, il Bandiera transgender, un genere neutro Babbo Natale, persone che si abbracciano, abbracciando il viso, per gesto del dito pizzicatoe altro ancora.

leggere  Un'auto senza conducente Uber uccide una donna dell'Arizona

Tuttavia, il posticipo non influisce sul rilascio di questi emoji e verrà rilasciato sugli smartphone alla fine del 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *