Facebook impone restrizioni agli editori statunitensi legati a entità politiche

Facebook martedì Facebook Annunciato una nuova politica prima delle elezioni presidenziali statunitensi che impedisce agli editori statunitensi con legami politici di pubblicare annunci presentati come articoli di notizie.

In precedenza, questi media rivendicavano una “esenzione dalle notizie” per pubblicare contenuti politici su Facebook.

Secondo il nuovo regolamento dell’azienda, le pagine di notizie collegate a diversi tipi di entità politiche, inclusi partiti politici, PAC, politici e altre organizzazioni che possono principalmente partecipare all’influenza di politiche pubbliche o elezioni, saranno escluse dalla scheda Notizie Facebook . Inoltre, queste pagine non avranno accesso ai messaggi di notizie sulla piattaforma aziendale Messenger o sull’API aziendale di WhatsApp.

“Oggi stiamo introducendo una nuova politica che impedirà agli editori statunitensi che sono strutturalmente legati alle tipologie di entità sopra descritte di rivendicare il esenzione dalle notizie all’interno del processo di autorizzazione degli annunci. Le pagine con queste connessioni saranno ancora in grado di registrati come pagina delle notizie e faremo pubblicità su Facebook, ma stiamo implementando le seguenti restrizioni: Le pagine di notizie con queste affiliazioni non saranno idonee per l’inclusione in Notizie di Facebook, e non avranno accesso ai messaggi di notizie sulla piattaforma aziendale Messenger o sull’API aziendale di WhatsApp “, ha annunciato Facebook in un post sul blog.

Tuttavia, gli editori politicamente connessi saranno coperti dal gigante dei social media ai sensi della politica di autorizzazione degli annunci. La piattaforma sotto la politica rivela chi ha pagato per un annuncio che ha contenuti basati sull’opinione su questioni sociali ed elezioni.

Negli ultimi due anni, Facebook è stato vittima di un approccio disattento alle notizie false e alle campagne di disinformazione, soprattutto dopo i risultati delle elezioni presidenziali statunitensi del 2016. La nuova politica mira a imporre regole più severe sugli annunci politici per rendere Annunci di Facebook più trasparenti e proteggere l’integrità delle elezioni.

“Identificare gli editori politicamente connessi è un nuovo processo per noi e impareremo e ci adatteremo se necessario”, ha aggiunto Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *