Flash è diventato così emarginato che persino i siti Web porno lo stanno abbandonando

Dopo Google Chrome e Mozilla Firefox, anche i siti web porno terminano il supporto Flash e passano a HTML5

Dopo essere stato esposto a molteplici vulnerabilità e zero giorni, Adobe Flash è diventato un enorme rompicapo per i siti web. Mozilla e Google avevano già annunciato che rimuoveranno il supporto per Flash rispettivamente in Firefox e Chrome. Ora anche i siti web porno stanno iniziando a fare affidamento su HTML5 e stanno abbandonando Flash per evitare fughe di dati.

Per anni, i ricercatori sulla sicurezza hanno scoperto vulnerabilità e zero giorni in Flash che espongono gli utenti ad attacchi informatici. Tuttavia, i siti Web porno hanno continuato a fare affidamento su Flash per i contenuti multimediali. Ora i siti Web pornografici hanno iniziato ad abbandonare il software obsoleto e a passare a HTML5, la versione più recente del linguaggio Web che offre un supporto più ampio per i contenuti multimediali.

Il grande papà dei siti Web porno, Pornhub ha recentemente annunciato che smetterà di supportare Flash e passerà presto a HTML5. Va notato che un altro sito porno, Brazzers, è stato recentemente violato da hacker sconosciuti che hanno fatto trapelare circa 800.000 account (Lea Brazzers va in lavanderia)

“Era solo questione di tempo prima del passaggio, poiché HTML5 sta diventando lo standard su tutte le piattaforme. Ha più senso ora, poiché Google e Firefox stanno lentamente rimuovendo il supporto Flash dai loro browser. Inoltre, HTML5 ha migliorato la sicurezza, un migliore consumo energetico ed è più veloce da caricare “, ha affermato Corey Price, vice presidente di Pornhub. Scheda madre in una e-mail.

Come è consuetudine per i siti Web più piccoli che seguono Google, altri siti Web porno dovrebbero seguire Pornhub e passare a HTML5 entro il 2017. In questo momento, i principali siti Web porno come xHamster, YouPorn e RedTube offrono ancora contenuti multimediali in Flash.

Adobe ha lottato per salvare il suo prodotto multimediale di punta, ma sembra che l’età abbia preso possesso di Flash e stia lentamente svanendo nell’oscurità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *