Gli aggiornamenti di Windows 10 ora offrono un’esperienza di installazione più rapida

Se noti che le nuove versioni di Windows 10 si installano più velocemente con ogni versione, è perché Microsoft ha apportato modifiche per detrarre i tempi di inattività durante il processo di installazione.

In un nuovo articolo in Blog di Windows Insider, il gigante del software rivela che quando è stata originariamente rilasciata la versione 1703 di Windows 10 (Creators Update), il tempo di inattività (il tempo in cui un utente non può utilizzare il dispositivo durante l’installazione) era in media di 82 minuti. Quindi, quando è stata rilasciata la versione 1709 (Fall Creators Update), il tempo di inattività è stato ridotto a 51 minuti. Ora, la società afferma che con le nuove modifiche, i tempi di inattività sono stati ulteriormente ridotti e con Windows 10 versione 1803 (Spring Creators Update), gli utenti sperimenteranno solo 30 minuti di inattività.

Dal rilascio di Creators Update, queste nuove modifiche hanno portato a una riduzione del 63% dei tempi di inattività durante un processo di aggiornamento.

Secondo l’azienda, Windows 10 prevede quattro fasi di aggiornamento e ciascuna viene eseguita “online” o “offline”. Le nuove modifiche spostano parti dalla fase offline a quella online per ridurre il tempo in cui un utente non può utilizzare il dispositivo a causa di un aggiornamento.

Ecco come Windows 10 sta migliorando l’installazione degli aggiornamenti delle funzionalità in modo più dettagliato:

VECCHIO modello di aggiornamento delle funzionalità NUOVO modello di aggiornamento delle funzionalità
in linea
  • Il PC verifica la disponibilità di aggiornamenti delle funzionalità (manualmente o automaticamente)
  • Il payload dell’aggiornamento delle funzionalità viene scaricato
  • Il PC attende il riavvio necessario per avviare l’installazione dell’aggiornamento
  • Il PC verifica la disponibilità di aggiornamenti delle funzionalità (manualmente o automaticamente)
  • Il payload dell’aggiornamento delle funzionalità viene scaricato
  • Il contenuto dell’utente è pronto per la migrazione
  • Il nuovo sistema operativo si trova in una directory di lavoro temporanea
  • Il PC attende il riavvio necessario per avviare l’installazione dell’aggiornamento
Disconnesso
  • Il PC si riavvia per iniziare il processo di installazione dell’aggiornamento
  • Il contenuto dell’utente è pronto per la migrazione
  • Il nuovo sistema operativo si trova in una directory di lavoro temporanea
  • I driver e gli altri file del sistema operativo richiesti vengono migrati
  • Il contenuto dell’utente viene migrato
  • Il PC si riavvia e completa l’aggiornamento
  • Inizia OOBE
  • Tempo medio offline di 82 minuti
  • Il PC si riavvia per iniziare il processo di installazione dell’aggiornamento
  • I driver e gli altri file del sistema operativo richiesti vengono migrati
  • Il contenuto dell’utente viene migrato
  • Il PC si riavvia e completa l’aggiornamento
  • Inizia OOBE
  • Tempo medio offline di 30 minuti (programma Insiders)

Tecnicamente, il processo di installazione richiede ancora la stessa quantità di tempo, ma poiché Microsoft sta modificando il modo in cui viene gestito il processo di aggiornamento, l’installazione ora sembra più veloce.

Inoltre, la società afferma che spostando parte del processo di aggiornamento alla fase online, gli utenti saranno comunque in grado di utilizzare il proprio dispositivo senza vedere un impatto significativo sulle prestazioni o sulla durata della batteria. Questo perché il “processo di installazione viene eseguito con bassa priorità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *