Google Duo lancia finalmente la funzione di condivisione dello schermo per il tuo smartphone!

Google Duo L’ultima versione dell’app di chat video ti consente di condividere lo schermo, ma è priva di bug?

Grazie a Google Duo Ora puoi fornire assistenza tecnica alla tua famiglia e ai tuoi amici con il minimo sforzo, poiché la sua ultima versione dell’app di chat video supporta la condivisione dello schermo, il che significa che ora ti consentirà di condividere lo schermo del tuo smartphone tramite una videochiamata.

Seguire i passaggi seguenti per accedere alla funzione:

  1. Avvia una videochiamata.
  2. Tocca la nuova icona di condivisione dello schermo, appena sopra il coperchio della fotocamera.
  3. Dopo che Duo ha richiesto l’autorizzazione, sullo schermo verrà visualizzato un messaggio che dice “Duo inizierà a catturare tutto ciò che viene visualizzato sullo schermo”. Per continuare, fai clic su “Avvia ora” o “Annulla” per uscire. La finestra di avviso apparirà per ogni sessione di condivisione dello schermo, a meno che tu non la rifiuti specificamente selezionando l’opzione “Non mostrare più”.
  4. Una volta concesso il permesso, apparirà un contorno rosso sulla schermata principale che indica la parte dello schermo che vorresti condividere, e anche un pulsante mobile presenterà la funzione di pausa/ripresa e interruzione. La fine della condivisione dello schermo ti riporterà alla chiamata Duo. Inoltre, il contorno rosso diventerà blu nel caso in cui la registrazione venga messa in pausa.

Abbastanza semplice!

Qual è dunque il divario tra idea e realtà?

Questa è la prima volta che questa funzionalità appare sui dispositivi mobili e quindi crea molto scalpore. Tuttavia, in base a Engadget report, sembra solo un discorso, poiché questa funzione non funziona come previsto. La versione attuale presenta ancora molti bug che hanno ridotto l’esperienza del cliente. Uno di questi utenti ha condiviso la sua brutta esperienza dicendo che mostrava solo uno schermo grigio sul suo telefono invece dello schermo del suo amico. Un altro utente ha appena ricevuto un’immagine congelata dello schermo del chiamante.

Questo è sicuramente un ottimo strumento e ha il potenziale per coinvolgere un gran numero di utenti, ma Google ha ancora molto da modificare prima di rilasciarlo ampiamente. L’eccitazione che genera è molto ovvia, ma dovrai aspettare che questa funzione sia completamente funzionante.

Speriamo che Google risolva i problemi e rilasci presto una versione aggiornata e potrebbe valere la pena provare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *