Google semplifica l’eliminazione della cronologia delle ricerche

Google ora consente agli utenti di eliminare più facilmente la cronologia delle ricerche

Google ha annunciato che sta rendendo più facile per gli utenti comprendere e controllare i propri dati direttamente dai propri prodotti, a partire dalla Ricerca.

“Oggi ti aiutiamo a prendere decisioni sui tuoi dati direttamente sui prodotti Google che utilizzi ogni giorno, a partire dalla Ricerca. Senza dover uscire dalla ricerca, ora puoi rivedere ed eliminare la tua attività di ricerca recente, ottenere un rapido accesso ai controlli sulla privacy più rilevanti nel tuo account Google e saperne di più su come funziona la ricerca con i tuoi dati “, ha affermato Eric. Miraglia, Google Product Manager. Ufficio di gestione, privacy e protezione dei dati in un post sul blog.

Leggi anche- Preoccupato per la privacy, dimentica Google e prova questi motori di ricerca

In altre parole, Google ha semplificato la revisione e l’eliminazione della tua attività di ricerca più recente, l’accesso ai controlli sulla privacy nel tuo account Google e ulteriori informazioni su come funziona la ricerca con i dati forniti. Puoi accedere a tutte queste informazioni senza dover uscire dalla ricerca.

In precedenza, l’unico modo per accedere ai tuoi dati e vedere come venivano utilizzati era tramite il tuo account Google. Questa nuova modifica ti consente di accedere rapidamente ai controlli sulla privacy nel tuo account Google che sono più pertinenti quando utilizzi la Ricerca.

“Ad esempio, per controllare gli annunci che vedi quando effettui una ricerca, ti diamo accesso alle impostazioni degli annunci. Inoltre, puoi accedere ai tuoi controlli delle attività per decidere quali informazioni Google conserva nel tuo account e cosa utilizza per rendere la ricerca e gli altri servizi Google più veloci, intelligenti e utili”, ha aggiunto Miraglia.

leggere  Ecco un modo per rendere l'Internet of Things una realtà connessa

Questo nuovo miglioramento è ora disponibile per la Ricerca Google su desktop e Web mobile e dovrebbe essere disponibile nell’app Google per iOS e Android nelle prossime settimane. Questa funzione verrà estesa a Google Maps il prossimo anno, seguita da molti altri servizi Google.

Fonte: Google

FONTEGoogle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *