Jigsaw, di proprietà di Alphabet, lancia il software VPN “Outline” gratuito

Jigsaw, fratello di Google, lancia “Outline”, una VPN sicura per testate giornalistiche e giornalisti

Jigsaw, consociata di Google e team di incubatori di tecnologie proprietarie di Alphabet, ha lanciato una VPN (Virtual Private Network) sicura e open source per le testate giornalistiche in modo che possano accedere in modo sicuro a Internet aperto da qualsiasi luogo e garantire la privacy delle tue comunicazioni con le tue fonti. , punti vendita e redazioni.

La VPN chiamata ‘Scheme’, è un software proxy gratuito, che ti permette di configurare il tuo server VPN su un server fisico di tua proprietà, o su un server virtuale nel cloud (usando una piattaforma come Google Cloud Engine, Digital Ocean, Rackspace o Amazon EC2).

“Il cuore del prodotto è che le persone possono eseguire la propria VPN. Hai la tranquillità che nessun altro ha i tuoi dati e puoi stare tranquillo con questa conoscenza “, ha scritto Santiago Andrigo, Product Manager di Jigsaw in un post sul blog.

Dice che sebbene siano già disponibili diversi servizi di terze parti su Internet, che potrebbero nascondere i tuoi dati da occhi indiscreti come il tuo ISP o il governo, ma il provider VPN stesso può comunque accedere ai tuoi dati. Tuttavia, con Outline, non è possibile che qualcuno spii i dati dell’utente. In genere, le persone usano le VPN per accedere a Internet, ma non sono sempre sicure.

Andrigo afferma: “La maggior parte delle VPN richiede di affidare i propri dati a un’organizzazione di terze parti, il che significa che non si è sempre sicuri di chi gestisce i server e fornisce l’accesso a Internet. Alcune VPN non usano nemmeno la crittografia.”

leggere  TeamViewer si integra con Microsoft Teams

Ha aggiunto: “Outline ti dà il controllo sulla tua privacy consentendoti di gestire il tuo server. E Outline non registra mai il tuo traffico web. Abbiamo reso possibile configurare Outline su qualsiasi provider cloud o sulla tua infrastruttura in modo che tu possa possedere e gestire completamente la tua VPN e non dover affidare i tuoi dati a un operatore VPN.”

Secondo la società, il software utilizza anche una “crittografia avanzata” per mantenere privati ​​i dati dell’utente. Supporta la moderna crittografia AEAD a 256 bit ed “è resistente al sondaggio e più forte contro le impronte digitali del protocollo, rendendo significativamente più difficile il blocco con i moderni software di ispezione approfondita dei pacchetti”.

Inoltre, Jigsaw afferma che Outline è molto facile da configurare e con gli aggiornamenti di sicurezza che si installano automaticamente, non devi preoccuparti di mantenere aggiornato il tuo software. “Con Outline Manager puoi creare un server e condividere l’accesso con account illimitati. Usa la tua infrastruttura o un provider cloud, molti dei quali offrono piani che partono da circa $ 5 al mese “, ha affermato Andrigo.

Lo schema è completamente open source ed è stato verificato dalla società di sicurezza informatica senza scopo di lucro con sede nei Paesi Bassi, Sicurezza radicalmente aperta.

Attualmente, l’app Outline è disponibile su dispositivi Android (Android 5 e versioni successive), Windows (Windows 7.0 e versioni successive) e Chrome OS (Chrome OS 64 e versioni successive), con versioni Mac e iOS previste nel prossimo futuro.

Subito dopo il suo lancio, Outline ha già creato polemiche. Il famoso ricercatore di sicurezza informatica Dan Guido, che gestisce una società di sicurezza con sede a New York “Trail of Bits”, ha affermato che Jigsaw ha plagiato il suo lavoro, un software VPN open source, AlgoVPN, che è stato rilasciato nel 2016 .

leggere  I 10 migliori software anti-hacking per proteggere il tuo PC Windows 10 dagli hacker

Google sicuramente fa bene a plagiare il mio lavoro. ho rilasciato @QualcosaVPN, una soluzione VPN self-hosted open source, nel 2016. Difficile da credere @Puzzle Non lo sapevo da quando ho incontrato i tuoi ingegneri più di una volta.https://t.co/juEq5GtKIF

– Dan Guido (@dguido) 20 marzo 2018

Jigsaw deve ancora commentare l’accusa. Sarebbe interessante vedere come si evolverà questa controversia in futuro. Continua a controllare questo spazio per ulteriori aggiornamenti!

Fonte: metà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *