Kerala, utente FB indiano arrestato per aver trasmesso sesso in diretta sulla sua pagina Facebook

Il giovane Idukki è stato arrestato per sesso in streaming su Facebook

Mentre lo streaming live di atti espliciti della NSFW su Facebook è abbastanza comune negli Stati Uniti d’America, nell’India profondamente conservatrice è disapprovato. Tuttavia, ci sono stati casi di vendetta [email protected]@n quando gli ex trapelano le foto della loro ragazza/fidanzato dopo una rottura.

Linu, un utente di Facebook di 23 anni del distretto di Idukki del Kerala, in India, è diventato forse il primo giovane arrestato per aver trasmesso in streaming il suo atto erotico con la sua ragazza su Facebook. Negli Stati Uniti, abbiamo avuto persone che trasmettevano in streaming quasi tutto su Facebook, incluso l’omicidio. L’anno scorso, un uomo di 28 anni è stato colpito a morte mentre si trovava fuori da una casa con due dei suoi tre figli e alcuni amici, trasmettendo in diretta su Facebook nel quartiere North Lawndale di Chicago.

Al ritorno in India, Linu ha affermato di aver trasmesso in streaming gli atti erotici sulla sua pagina Facebook per ottenere più Mi piace. Tuttavia, in seguito all’interrogatorio, Linu ha accettato di trasmettere l’atto carnale in diretta per vendicarsi del suo amante, il cui nome non è stato rilasciato dalle autorità secondo la legge indiana.

Linu è un’impiegata di un hotel nel distretto di Idduki e si è innamorata della vittima dopo che si è separata dal marito. Il giovane aveva stretto amicizia con la donna, che lavorava in un negozio di tessuti Adimali, su Facebook. Si sono incontrati più volte nel suo alloggio in affitto, dove vive con suo figlio, ad Adimali. La polizia ha detto che la donna era consapevole che Linu stava registrando i suoi atti sessuali sul suo cellulare. Si sono incontrati di nuovo il 6 settembre e l’uomo è capitato di vivere su Facebook, mentre aveva momenti intimi con lei.

leggere  YouTube sta lanciando il tema della "modalità oscura" per i dispositivi Android

Il video erotico è diventato virale sui social network. La vittima ha appreso della trasmissione in diretta e si è avvicinata alla polizia. La vittima ha affermato che Linu l’aveva violentata con false promesse di matrimonio. Sua sorella gemella ha presentato una denuncia separata alla polizia. In questa denuncia, la sorella gemella ha chiesto alle autorità di fare pressione su Facebook per rimuovere il video poiché stava influenzando la sua vita.

La polizia ha arrestato Linu mentre cercava di fuggire in Tamil Nadu. Secondo le autorità, ha appreso che la vittima aveva sporto denuncia contro di lui e ha deciso di fuggire nel suo stato natale, il Tamil Nadu, dove è stato arrestato venerdì dalla polizia. È stato accusato ai sensi dell’IPC 376 (pena per stupro) e delle sezioni pertinenti della legge TI.
“I giovani hanno detto che il video è stato caricato per ottenere più Mi piace su Facebook. Ma poi ha detto che hanno litigato e che ha trasmesso in streaming il suo atto per vendicarsi di lei. Non era a conoscenza delle conseguenze del suo atto “, ha detto ai media l’ufficiale inquirente K Babu. Babu ha anche aggiunto di aver chiesto a Facebook di rimuovere il video dannoso sulla base della denuncia della sorella della vittima. Babu ha detto che la polizia ha anche trovato diversi video di Linu e della vittima sul suo cellulare.

Il video di Linu è stato copiato da Facebook e sta diventando virale su WhatsApp e altre app di messaggistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *