La fine del ciclo di vita di Windows 10 a 32 bit inizia con la versione 2004

A partire da Windows 10 versione 2004, aggiornamento maggio 2020, Microsoft avvia il processo di ritiro dell’architettura a 32 bit del sistema operativo.

Secondo il requisiti hardware minimi per Windows 10 A partire dal rilascio dell’aggiornamento di maggio 2020, Microsoft non offrirà più build a 32 bit per i produttori di computer e tutti i nuovi dispositivi dovranno eseguire la versione a 64 bit di Windows 10. Tuttavia, il gigante del software Non smetterà di supportare i 32 bit nel prossimo futuro, poiché la pagina della documentazione rivela che la modifica non “interesserà i sistemi client a 32 bit creati con versioni precedenti di Windows 10.”

Inoltre, l’azienda rimane impegnata a rilasciare aggiornamenti di sicurezza e funzionalità per Windows 10 a 32 bit e continuerà a offrire “disponibilità di supporti a 32 bit su canali non OEM per supportare vari scenari di installazione degli aggiornamenti”.

Se utilizzi la versione a 32 bit di Windows 10, non è necessario eseguire immediatamente l’aggiornamento alla versione a 64 bit. Tuttavia, dovresti iniziare a considerare di effettuare il passaggio, poiché l’architettura a 64 bit consente al dispositivo di utilizzare più memoria, il che rende l’hardware più veloce e migliora la tua produttività.

Se prevedi di eseguire l’aggiornamento, devi sapere che l’aggiornamento da 32 bit a 64 bit non è possibile. Se vuoi cambiare, devi iniziare con una nuova installazione pulita a 64 bit di Windows 10.

leggere  Scarse prestazioni WiFi. La connessione di rete wireless si interrompe in Windows ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *