La NASA ha appena testato un motore che potrebbe portare gli esseri umani su Marte in 70 giorni

Viaggiare su Marte non sarebbe mai stato così facile grazie al collaudato motore EM della NASA

La NASA sembra convalidare il suo “Warp Drive” testandolo nel vuoto e concludendo che può viaggiare più velocemente della velocità della luce.

Nuovi rapporti da NASASpaceFlight.com afferma che i ricercatori della NASA sono riusciti a testare la loro “unità di azionamento elettromagnetico” o unità EM in un vuoto rigido simile allo spazio esterno. Inoltre, i ricercatori affermano anche che la loro unità sperimentale Warp o EM Drive ha il potenziale per trasportare passeggeri su Marte in 10 settimane o, diciamo, 70 giorni. Possiamo concludere che Warp Drive potrebbe non essere più limitato alla fantascienza e potrebbe presto diventare realtà?

Il concetto di EM Drive ha affrontato molte controversie e uno dei motivi principali è che viola il concetto fondamentale della Fisica, cioè “la legge di conservazione del momento”. Secondo questa legge, affinché un oggetto possa essere spinto in avanti, deve esserci un qualche tipo di forza esterna o propellente che deve essere spinto nella direzione opposta. Ora nell’EM Drive ottieni la tua propulsione dalle onde elettromagnetiche invece di qualsiasi propulsore essenziale per spingere secondo la legge.

Fu negli anni 2000 che uno scienziato britannico, Roger Shawyer, inventò il concetto di EM Drive, che fu deriso dalla comunità spaziale internazionale. Tuttavia, gli scienziati della NASA hanno confermato il 29 aprile di aver testato con successo l’EM Drive nel vuoto al Johnson Space Center. In un’intervista esclusiva a Shawyer con IB Times UK, afferma: “In poche parole, l’elettricità viene convertita in microonde all’interno della cavità che spingono contro l’interno del dispositivo, facendo accelerare il propellente nella direzione opposta”. Con la sua dichiarazione ha chiarito che il suo design e il suo concetto non violano “la legge di conservazione della quantità di moto”.

Nel 2011, la NASA ha creato un team esclusivo per lavorare sulla teoria avanzata della propulsione, guidato da Harod ‘Sonny’ White, un ingegnere e fisico, il team è chiamato ufficiosamente “Eagleworks”. Dopo mesi di studio persistente, i ricercatori di Eaglework hanno finalmente concluso che l’unità Warp “funziona” nel vuoto.

leggere  Vieni a prendere il miglior strumento di decodifica Blu-ray / DVD gratuito

I ricercatori della NASA hanno riferito sui forum e hanno spiegato che avevano praticamente sparato laser nella camera di risonanza dell’EM Drive, pochi dei raggi hanno viaggiato a una velocità di 300.000 chilometri al secondo, che è più veloce della velocità della luce. Questa è un’indicazione che EM Drive potrebbe aver prodotto una bolla di curvatura che deforma lo spaziotempo attorno ad essa perché non deve muoversi più velocemente della velocità della luce, al contrario, a causa della bolla di curvatura che deve percorrere una distanza più breve . Con questo concetto in mente, i ricercatori della NASA hanno creato nuovi progetti per la loro unità Warp e la ricerca futura si concentrerà su questo “concetto di bolla di curvatura”.

Il Dr. White, a capo del gruppo di ricerca Eaglework, prevede che in un futuro recente uno squadrone potrebbe raggiungere Marte in 70 giorni con l’aiuto di un veicolo spaziale a propulsione nucleare da 2 megawatt, alimentato da un EM Drive con una spinta/potenza di 0,4 Newton ingresso. / kW. “Tutto questo è possibile solo nel caso in cui gli scienziati Eaglework della NASA possano replicare e verificare le loro dimostrazioni EM Drive nel vuoto, cosa che hanno in programma di fare molto presto.

Questa dovrebbe essere una grande cosa, in quanto cambierebbe l’intero concetto di viaggio spaziale in cui ci consentirebbe di esplorare non solo il nostro sistema solare ma anche le galassie vicine. Il vantaggio più probabile di EM Drive sarebbe quello di risparmiare un sacco di carburante per missili, che sarebbe più facile per le tasche e anche una velocità strabiliante. Secondo i ricercatori della NASA, l’unità Warp può portare gli esseri umani e le loro attrezzature sulla luna in 4 ore e un viaggio ad Alpha Centauri, il sistema stellare più vicino al nostro Sistema Solare, che dovrebbe essere raggiunto tra decine di migliaia di anni da oggi. . potrebbe essere raggiunto in soli 92 anni.

leggere  Disney + lancia la funzione GroupWatch per tutti gli abbonati statunitensi.

Shawyer ha altre idee per questo EM Drive e ha menzionato nella sua intervista: “Andremo su Marte, ma la cosa più importante è cosa farà EM Drive per il resto del mondo. Saranno impianti di energia solare, voli a lunga distanza da una città all’altra utilizzando l’idrogeno. È ecologico e conveniente e cambierà il nostro mondo per i decenni a venire”.

Gli autori di NASASpaceFlight.com concludono: “Dopo rapporti coerenti di misurazioni della spinta da esperimenti EM Drive negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Cina, a livelli di spinta diverse migliaia di volte quelli di un razzo fotonico, e ora in condizioni di vuoto intenso, la domanda su dove la spinta da cui proviene merita un’indagine seria”.

Il motore Warp Drive della NASA deve essere sottoposto a test ripetuti e anche a una revisione paritaria prima di essere accettato dalla comunità spaziale internazionale, fino ad allora il concetto sembra decisamente promettente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *