La vecchia versione di Windows Core “Polaris” di Microsoft è trapelata online

Un vecchio Microsoft PolarisOS Build 16299 progettato per dispositivi basati su ARM è trapelato online senza compositore (shell) o app, secondo un Rapporto di Windows Central.

Per chi non lo sapesse, nel 2018 Microsoft stava segretamente lavorando a un sistema operativo modulare per Windows nome in codice “Windows Core OS” attraverso il quale inizialmente ha creato due versioni di Windows: Polaris per laptop tradizionali e Andromeda per dispositivi mobili pieghevoli.

Il sistema operativo Windows Core è stato progettato per essere eseguito su piattaforme e fattori di forma diversi, come telefoni, 2-in-1, PC a doppio schermo e dispositivi di collaborazione. Tuttavia, Microsoft ha annullato il rilascio di queste versioni del sistema operativo a favore di un nuovo SKU del sistema operativo Windows Core chiamato “Windows 10X” (precedentemente noto come Windows Lite / Santorini).

La PolarisOS Build 16299 è stata trapelata da “Scamdisk”, un leaker che ha una storia di perdite di build sensibili da diverse versioni di Windows in passato, come Windows 7. Windows 8, Windows 10 e Windows Server.

Di seguito è riportato il readme per la perdita:

“Questo è PolarisOS. È un’edizione annullata di Windows Core OS progettata per computer desktop e laptop. Questa immagine è abbastanza precoce da non includere molto di più del sistema operativo stesso. Viene fornito senza custodia e non ne trasporta.

Hai bisogno di un dispositivo ARM per avviarlo e devi scaricare i driver prima del primo avvio. Il wim è avviabile, ma puoi anche installarlo direttamente applicando l’indice 1.

Per installare su un telefono invece che su un tablet, vai su catalog.update.microsoft.com, trova l’ultimo firmware per il tuo telefono, scarica tutti i cabinet MainOS per esso, mettili in una cartella ed esegui dism / Image: / Add- Pacchetto / Percorso pacchetto:

Per installare su un tablet braccio, ottenere i driver del tablet ed eseguire dism / Image: / Add-Driver / Driver: / Recurse

All’avvio, premendo il pulsante di accensione si spegnerà il dispositivo, il collegamento del dispositivo tramite USB esporrà un’interfaccia diagnostica, che è possibile utilizzare per aprire una shell del prompt dei comandi dopo “

PolarisOS Build 16299 non include shell o applicazioni, il che significa che non c’è GUI. Quindi non c’è molto da fare con la versione trapelata del software. Nonostante ciò, è una build RS3 RTM e compatibile con l’architettura ARM32, il che significa che può essere avviato su PC più vecchi come Surface RT.

Tuttavia, è consigliabile non scaricare la build di Windows trapelata sul dispositivo in quanto potrebbe contenere problemi non identificati e attendere invece l’arrivo di Windows 10X in primavera entro la fine dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *