L’automazione della sicurezza informatica è il futuro?

Gli attacchi informatici aumentano ogni anno e nel luglio 2019 sono stati violati 2.359.114.047 record in tutto il mondo. Le istituzioni attaccate vanno da college tecnici, scambi di Bitcoin e persino governi.

Se i team di sicurezza informatica vogliono rimanere efficaci, devono iniziare ad abbracciare l’automazione della sicurezza informatica. Automatizzando le attività ripetibili eseguite dalle persone, i team di sicurezza possono concentrarsi su responsabilità critiche ad alta priorità. Senza sistemi di difesa complessi in atto, i team di sicurezza informatica saranno sempre in uno svantaggio significativo quando combattere gli attacchi.

Definizione di automazione della sicurezza informatica

L’automazione non è un concetto nuovo; Le fabbriche di produzione hanno abbracciato l’idea che le macchine eseguano attività ripetitive a un ritmo più veloce, senza interruzioni e con un tasso di errore ridotto rispetto ai dipendenti umani.

Il software di automazione è progettato per imitare gli stessi successi delle fabbriche, ma spesso senza la componente fisica. Il software di progettazione personalizzata può automatizzare molte delle attività svolte dalle aziende, come la raccolta dei dati, il reporting e la creazione di account.

Software Kryon RPA è uno degli esempi più prolifici di software di automazione attualmente utilizzato dalle aziende globali.

I prodotti per la sicurezza informatica sono progettati per eliminare il lavoro manuale richiesto in molti processi pervasivi. Ad esempio, il rilevamento e la scansione di nuovi dispositivi che si connettono a una rete aziendale possono essere valutati in base a un insieme predeterminato di controlli di sicurezza. Una volta eseguita la valutazione, i difetti rilevati possono essere corretti.

In genere, quando si parla di automazione della sicurezza informatica, si sentirà parlare di due strumenti comunemente utilizzati:

Automazione e orchestrazione della sicurezza (SOAR) – Strumenti progettati per orchestrare attività tra una pila di programmi che combattono minacce di basso livello senza interazione o assistenza umana.

Robotic Process Automation (RPA) – Combina intelligenza artificiale e apprendimento automatico per creare una forza lavoro virtuale che completa attività ripetitive e ad alto volume, eliminando la necessità che una persona le svolga.

Combinando entrambi gli strumenti, i team di sicurezza informatica possono:

  • Raccogli l’intelligenza in modo più efficace
  • Automatizza indagini e rapporti
  • Eseguire un’analisi più approfondita
  • Automatizza le risposte alle minacce di basso livello
  • Aumenta le minacce alla sicurezza IT per indagini o azioni future

Perché l’automazione della sicurezza informatica?

Le aziende stanno aumentando la loro automazione in vari reparti, il servizio clienti, le vendite e la fidelizzazione possono migliorare la loro efficacia ed efficienza complessiva per rimanere competitive.

I team di Business Intelligence possono creare report automatizzati e robot della forza lavoro virtuale per completare le indagini.

Ma la maggiore complessità può creare un rischio per la sicurezza a causa della maggiore superficie di attacco? Soprattutto dallo spionaggio aziendale, così come da altri attacchi esterni.

I team di sicurezza IT che ispezionano manualmente i sistemi e i dati interni per una violazione o un comportamento dannoso corrono il rischio di perdere informazioni vitali che potrebbero portare all’identificazione di una tale minaccia, soprattutto perché l’errore umano non può essere rimosso dall’equazione dello schermo.

Man mano che l’impronta digitale di un’azienda cresce, creerà e archivierà più dati, oltre ad assumere più personale. A volte può essere irrealistico per un team di sicurezza monitorare quantità così elevate di utilizzo e interazione dei dati.

L’automazione della sicurezza informatica può aiutare a colmare questa lacuna e può essere una grande risorsa per i team di sicurezza più piccoli monitorare e rilevare comportamenti anomali o infrazioni.

Esempi di automazione della sicurezza

Di seguito sono riportati alcuni esempi di automazione della sicurezza che le organizzazioni hanno implementato.

Rilevamento e risposta automatizzati alle minacce

Utilizza il software SOAR e RPA per identificare automaticamente potenziali minacce e rispondere automaticamente, avvisando il tuo team di sicurezza solo se è necessaria un’escalation o un’azione.

Molte minacce sono un falso positivo che richiedono ancora un’indagine e una segnalazione. L’automazione libera un membro del team automatizzando il processo.

Automazione della distribuzione

Gli aggiornamenti di sistema e l’installazione e gli aggiornamenti del software possono essere distribuiti automaticamente alla rete aziendale ripetutamente, con meno errori, più velocemente ea costi inferiori, consentendo più tempo di sviluppo.

Automazione degli strumenti di sicurezza

Convalida le interazioni dei dipendenti su base continuativa e crea un registro centrale e un rapporto analitico, in grado di rilevare e risolvere automaticamente i problemi. A causa della natura in evoluzione dell’Internet of Things (IoT), sempre più dispositivi si connettono a reti aziendali che il team di sicurezza non può controllare.

Se al laptop personale di un dipendente manca un aggiornamento di sicurezza critico e si connette alla rete, l’intero sistema potrebbe essere a rischio, proprio come un telefono cellulare infetto che si connette al client di posta elettronica dell’azienda.

Devo automatizzare?

Gli attacchi informatici stanno diventando più complessi poiché anche i criminali adottano l’automazione. La necessità di automazione della sicurezza informatica continua ad espandersi e molti hanno sostenuto che ora è una parte vitale della configurazione della sicurezza di qualsiasi azienda.

Se sei un leader tecnologico o aziendale, qual è il tuo approccio all’automazione della sicurezza informatica?

Anima felice, appassionata di viaggi e adora leggere rubriche tecnologiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *