L’esercito elettronico siriano attacca il sito web della conferenza RSA dopo che la presentazione della conferenza RSA li irrita

Il sito ufficiale della RSA Conference è l’ultimo della lista delle vittime dell’esercito elettronico siriano.
Il sito web della RSA Conference (https://www.rsaconference.com/) è stato violato all’inizio di questo sabato dopo che la RSA Conference ha pubblicato il video della presentazione del professionista della sicurezza Ira Winkler sui “metodi utilizzati dall’esercito elettronico siriano e la sua prevenzione”. sul loro sito web.

Sfortunatamente La presentazione di Ira Winkler ha sconvolto l’esercito elettronico siriano, molto probabilmente perché Winkler ha parlato delle vecchie fughe di notizie che affermavano di esporre due dei membri dell’elettronica siriana, il commento “queste persone sono come scarafaggi di Internet” sulle persone che si dice stiano assistendo l’esercito elettronico siriano. e infine dire che gli attacchi sono low-tech.

(Screenshot della deturpazione)

L’esercito elettronico siriano ha preso sul serio la cosa e ha deturpato il sito Web della conferenza RSA con una breve risposta a I commenti di Winkler sulla presentazione.

Ciao @irawinkler, C’è un messaggio per te in https://t.co/NPG26cSMYG, https://t.co/5eJQRfZGC0 #MARE

– SyrianElectronicArmy (@ Official_SEA16) 26 aprile 2014

Ci stavamo godendo la nostra estate in pace, ma il fastidio degli scarafaggi piace @irawinkler e altre società di sicurezza hanno dato luogo a 3 segnalazioni su #MARE.
– SyrianElectronicArmy (@ Official_SEA16) 27 aprile 2014


Winkler oggi in un post sul blog ha spiegato come l’esercito elettronico siriano è riuscito a deturpare il sito Web della conferenza RSA.

La mia ricerca su come l’esercito elettronico siriano ha hackerato il sito della conferenza RSA, perché non gli piaccio. https://t.co/Fh9T4IJFoA

– Ira Winkler (@irawinkler) 28 aprile 2014

il sito stesso della RSA Conference non è stato violato. Inoltre, Lucky Orange, che era essenzialmente il vettore di attacco, non è stato violato. Si trattava di un attacco di phishing contro il personale della società di servizi DNS Lucky Orange, vittima dell’attacco.

Winkler ha affermato che l’esercito elettronico siriano è riuscito ad aggiornare le informazioni DNS del sito Web e reindirizzarle alla pagina offset.

L’ultimo tweet dell’esercito elettronico siriano suggerisce che potrebbero continuare con altri attacchi nei prossimi giorni.

3 segnalazioni, quindi ci saranno 3 attacchi… preparatevi. #MARE

– SyrianElectronicArmy (@ Official_SEA16) 27 aprile 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *