L’India continua a vietare le app cinesi, altre 47 vietate, 275 sotto il radar

Il governo indiano ha lanciato venerdì una seconda ondata di divieti di app cinesi. Ha vietato altre 47 app cinesi, dopo aver vietato 59 app, tra cui TikTok, UC Browser, il mese scorso, citando problemi di privacy oltre ai crescenti conflitti di confine tra l’Indocina.

Quali applicazioni hanno fatto il taglio?

Le 49 app vietate sono semplici cloni delle app cinesi già vietate come CamScan Advance, TikTok Lite. Quindi, non c’è motivo immediato per gli utenti di farsi prendere dal panico che si trovano nel mezzo della transizione alle alternative di app cinesi.

Sebbene non sia chiaramente menzionato quali app sono state bandite, finora abbiamo cercato di compilare un elenco di app note utilizzando vari rapporti online.

  • Tiktok Lite
  • Helo Lite
  • SHAREit Lite
  • BIGO LIVE Lite
  • VFY Lite
  • Scanner avanzato
  • Mi piace lite

Secondo quanto riferito, il governo ha rimuginato sulla possibilità di vietare un totale di 275 di tali app, che potrebbe includere il divieto di PUBG Mobile, Resso.

Lo sviluppo

La seconda ondata di proibizionismo arriva dopo il Le prime 59 app sono state “provvisoriamente” bandite., il che significa che il ministero dell’informatica sta cercando chiarimenti sulle applicazioni che sono state segnalate per anomalie sulla privacy, tra le altre cose.

Aggiungendo maggiore chiarezza all’ordinanza del 29 giugno, il ministero dell’IT ha citato diversi reclami presentati davanti a loro per molte attività sulla privacy, “rubando e trasmettendo surrettiziamente i dati degli utenti in modo non autorizzato a server che hanno sedi al di fuori dell’India”.

Guarda questo spazio mentre la storia procede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *