Microsoft termina il supporto degli account collegati di Outlook.com per gli alias

Microsoft interromperà il supporto per una funzionalità di lunga data chiamata Account collegati, che consente agli utenti di gestire più account di posta elettronica (ad esempio, Hotmail, Live e Outlook.com) da un account principale dopo 7 anni. Secondo l’azienda, ci sono molte buone ragioni per avere più indirizzi e-mail, ma gli account collegati non sono più una funzione affidabile per gestirli tutti e sta diventando un obiettivo da sfruttare per gli hacker. Pertanto, entro due mesi, Microsoft inizierà a utilizzare gli alias di Outlook.com come sostituto alternativo per la gestione di più indirizzi di posta elettronica.

A partire dalla fine di luglio 2013, Microsoft inizierà a scollegare tutti gli account, ovviamente se non utilizzi questa funzionalità non hai nulla da temere. Ma quelle persone che hanno account collegati, il produttore del software fornirà le funzioni di inoltro e invio di messaggi da altri indirizzi. Tuttavia, non sarai in grado di controllare più di un account con un unico accesso.

Il motivo principale del cambiamento è che Microsoft ha scoperto che molti utenti mantengono aggiornate le informazioni sull’account di posta elettronica principale (ad esempio la password), ma gli account secondari non condividono la stessa attenzione e questo diventa un problema di sicurezza che può compromettere tutti. profili utente.

La nuova modifica non dovrebbe sorprendere, un paio di mesi fa il produttore di software ha introdotto l’autenticazione in due passaggi per rendere più sicuro un account Microsoft, ma ha richiesto lo scollegamento di qualsiasi account collegato a un account principale.

L’azienda sta anche lavorando a una funzione chiamata “sposta un alias” per consentire agli utenti di spostare un indirizzo e-mail e le e-mail da un account a un altro.

leggere  Surface Book da 1 TB e Microsoft Surface Pro 4 e penna per Surface Gold ...

fonte Blog di Outlook.com

leggere  Come modificare il provider di ricerca predefinito di Internet Explorer in Google o in un'altra ricerca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *