Modifica Windows 10 tramite Editor Criteri di gruppo locali L’unico …

Windows consente di utilizzare Criteri di gruppo per definire le impostazioni utente e computer per gruppi di utenti e computer. Con lo snap-in Criteri di gruppo è possibile specificare le impostazioni dei criteri per quanto segue: criteri basati sul registro, opzioni di protezione, opzioni di installazione e manutenzione del software, opzioni di script e opzioni di reindirizzamento delle cartelle.

Editor Criteri di gruppo locali

L’Editor criteri di gruppo (GPEDITit.msc) è uno degli strumenti più utili per la gestione dei criteri in Windows. Esistono vari desktop, menu di avvio, barra delle applicazioni e impostazioni di sistema che puoi applicare utilizzando l’Editor criteri di gruppo in Windows 10/8/7. Per farlo, digita gpedit.msc Fare clic su Avvia ricerca e premere Invio. Questo aprirà il file Editor Criteri di gruppo locali.

Nel riquadro sinistro, espandere Configurazione utente> Modelli amministrativi> Desktop. Nel riquadro di destra, vedrai molte impostazioni che puoi modificare. La maggior parte non verrà configurata. Fare clic con il tasto destro su qualsiasi e selezionare Modifica. Dalla finestra di dialogo che viene presentata, è possibile abilitare le impostazioni.

Impostazioni desktop

Allo stesso modo, in ogni categoria come il menu Start e la barra delle applicazioni, ecc., Ottieni un gran numero di impostazioni che puoi adattare alle tue esigenze in Windows 7.

Impostazioni del menu Start e della barra delle applicazioni

Se vuoi disabilitare nuovamente una delle impostazioni modificate, devi solo impostarlo su Non configurato o Disabilitato di nuovo.

Sebbene le edizioni Windows Ultimate, Professional ed Enterprise abbiano gpedit.msc, le edizioni Windows Home Premium, Home Basic e Starter non includono l’Editor Criteri di gruppo. È anche disponibile solo in Windows 8 Pro, edizioni Enterprise e non nell’edizione Home.

Vai qui per saperne di più sulle opzioni di filtro nell’Editor Criteri di gruppo locali in Windows.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *