Nintendo conferma che un totale di 300.000 account sono stati violati

Nintendo, il gigante giapponese dei giochi, ha rivelato martedì che altri 140.000 account Nintendo sono stati violati oltre a quelli compromessi dall’inizio di aprile.

Per chi non lo sapesse, ad aprile, Nintendo ha confermato che almeno 160.000 account utente che utilizzano un Nintendo Network ID (NNID) per accedere al proprio account Nintendo sono stati interessati dalla violazione. Nintendo non consente più gli accessi NNID su Switch.

Gli hacker avevano accesso a informazioni personali come soprannome, indirizzo e-mail, sesso, data di nascita e paese / regione, tutti associati all’NNID, ma non avevano accesso alle informazioni della carta di credito.

“Ci scusiamo sinceramente con i nostri clienti e le parti correlate per qualsiasi inconveniente e preoccupazione. In futuro, faremo maggiori sforzi per rafforzare la sicurezza e garantire la sicurezza in modo che non si verifichino eventi simili “, ha detto Nintendo in un annuncio di aprile.

Tuttavia, il 9 giugno, Nintendo ha aggiornato il numero di account violati a 300.000, poiché le sue indagini in corso hanno scoperto altri 140.000 account che potrebbero essere stati “malintenzionati”.

In un dichiarazione aggiornata Scritto in giapponese sul suo sito Web, la società ha affermato che le password per questi 140.000 NNID e gli account Nintendo a essi collegati sono state modificate e i clienti sono stati contattati separatamente.

Secondo Nintendo, è possibile che meno dell’1% di tutti gli NNID nel mondo abbia effettuato l’accesso illegale per effettuare qualsiasi tipo di acquisto. Sebbene la società abbia ora finito di rimborsare la maggior parte dei clienti interessati tramite i cui account sono stati effettuati acquisti, continuerà a rimborsare gli utenti che potrebbero aver perso i loro soldi a causa di questa violazione, ha detto Nintendo. La società ha inoltre dichiarato che sta adottando ulteriori misure di sicurezza.

“Ci scusiamo sinceramente per qualsiasi inconveniente e preoccupazione nei confronti dei nostri clienti e delle parti correlate”, ha affermato Nintendo sul suo sito web. “In futuro, faremo maggiori sforzi per rafforzare la sicurezza e garantire la sicurezza in modo che non si verifichino eventi simili.

La società ha esortato i suoi utenti a impostare l’autenticazione a due fattori sui loro account Nintendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *