Nintendo intraprende un’azione legale contro la società che installa Modchips per Switch

Il mese scorso, Nintendo, nota per la sua famigerata lotta contro la pirateria dei giochi, ha intentato due azioni legali nei tribunali statunitensi per impedire a vari distributori e rivenditori di vendere una linea imminente di modchip Switch interni legati all’hacking mob. .

Andando in questa direzione, Nintendo ha inviato una lettera di cessazione e sospensione a una società americana con sede nel Connecticut, “Logistics Consulting LLC”, che si è offerta di installare i dispositivi SX sulle console Switch dei clienti. secondo Ars Technica.

Secondo Ben Van Rheen, fondatore di Logistics Consulting LLC, l’unica azienda ha offerto un “Servizio di modifica del chip Nintendo Switch SX CORE SX LITE” sul loro sito web per $ 60, che “NON è per l’acquisto di Nintendo Switch SX CORE o mod SX LITE”. Il sito ha menzionato che la società non produce la mod o vende la mod, ma solo il servizio di installazione.

Tuttavia, secondo il team legale di Nintendo rappresentato dallo studio legale americano Jenner & Block, il servizio fornito da Logistics viola le sezioni antielusione e anti-tratta del Digital Millennium Copyright Act (DCMA).).

Con avviso di cessazione e cessazione datato 12 giugno 2020 e ottenuto da Ars, sottolinea che il servizio fornito da Logistics richiede l’apertura della console e la saldatura di un componente esterno alla scheda, il che viola le misure di protezione che Nintendo ha sul proprio hardware.

“Attraverso il servizio di mod che offre, apre letteralmente il Nintendo Switch di un cliente e poi salda SX Core e SX Lite sulla console. Come sapete, SX Core e SX Lite, realizzati da Team-Xecuter, sono modchip pirata illegali (o “dispositivi di elusione”) che aggirano le misure tecnologiche di Nintendo “, scrive l’avvocato Jenner & Block Alison Stein.

leggere  Apple vs Google: quale account potrebbe essere un problema più grande per te se vieni hackerato?

La lettera descriveva anche che Logistics era a conoscenza delle azioni intraprese da Nintendo nei confronti di altri rivenditori di chip modificati in passato. Nonostante questa conoscenza, Logistics ha continuato a fornire collegamenti sul suo sito e indirizzare i clienti a siti dove potevano acquistare modchip, il che, secondo gli avvocati di Nintendo, dimostra che la società era “ben consapevole della natura illecita” del suo funzionamento.

“Sai che il mio cliente ha intentato una causa contro alcuni rivenditori di questi modchip e sai che alcuni rivenditori hanno annullato gli ordini per i modchip e rimborsato i loro clienti, e tuttavia continuano a fornire un servizio per installare gli stessi modchip sulle console Nintendo Switch. non tollera una condotta così palesemente illegale ”, continua Stein.

In una dichiarazione ad Ars, Nintendo of America ha dichiarato: “Nintendo protegge costantemente il lavoro creativo degli sviluppatori e degli editori di giochi che dedicano molto tempo e impegno alla creazione di esperienze divertenti. Nintendo è appassionata di proteggere queste idee creative e farà valere con vigore i propri diritti di proprietà intellettuale per consentire la fornitura continua di esperienze di intrattenimento uniche e originali ai nostri consumatori “.

Dopo l’emissione dell’avviso di cessazione e cessazione, un rappresentante della logistica ha indicato di aver smesso di offrire questo servizio. Secondo la pagina, Logistics è “attualmente in trattativa con Nintendo e i suoi avvocati di New York”.

Commentando la situazione, Van Rheen di Logistics ha detto ad Ars:

“[The lawyer] non sarebbe entrato nella legge che ho violato, continuava a riferirsi alla lettera. Ho detto: “Ho letto la lettera, capisco il tuo punto, ma in che modo questo infrange la legge?” [They said,] “Stai aggirando il copyright” e io dico: “Sto solo saldando, com’è che infrangere il copyright?”

leggere  Oltre 400 server web infettati da Linux / Cdorked. Una backdoor, segnala ESET

“Il mio argomento a favore dell’esistenza di questo dispositivo è che ti consente di esportare i tuoi giochi salvati, mentre il normale Nintendo Switch non lo fa. Devi iscriverti al servizio Nintendo [for cloud saves] o questo è tutto. Per essere in grado di ottenere i tuoi dati personali dal dispositivo, penso che lo sia [an exception] che viene annullato [in the DMCA]. Non sono un avvocato, seguo solo argomenti basati sulla logica.

“Non è che la cosa venga fornita con tutti i giochi. Devi caricare i giochi su una scheda SD. Non che io stia vendendo loro una scheda SD precaricata con tutti i giochi per Nintendo Switch. Questo è su quella linea. Questo ha solo la capacità di giocare a giochi hackerati. Potresti comprare un coltello, ha la capacità di uccidere qualcuno o puoi semplicemente usarlo per tagliare le cipolle “.

Gli avvocati di Nintendo hanno richiesto a Logistics Consulting e Van Rheen di cessare immediatamente e desistere da tutti i servizi di installazione per qualsiasi console Nintendo, incluse, ma non limitate a, installazioni di SX Core e SX Lite su Nintendo. Switch, rimuovi tutti i riferimenti al servizio di installazione. di Internet o affrontare più azioni. A Van Rheen è stato chiesto di rispondere alle richieste lunedì prossimo, 22 giugno 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *