Perché la navigazione di porno in modalità browser in incognito non è sicura

La ricerca di materiale pornografico nella modalità di navigazione in incognito del browser potrebbe non essere così privata come pensi

La scorsa settimana abbiamo segnalato il motivo per cui uscire da Facebook durante la navigazione in siti Web pornografici è utile perché Facebook tiene traccia degli utenti tramite i pulsanti “Mi piace” e “Condividi” su tali pagine Web pornografiche. Continuando ancora un po’ l’indagine, presentiamo un altro fatto che non sapevi. La navigazione nel porno in modalità di navigazione in incognito di qualsiasi browser non rende private le tue abitudini porno.

È un dato di fatto che la modalità di navigazione in incognito non salva la cronologia, ma questa è l’unica protezione che ti offre. 99 utenti su 100 di Google Chrome pensano che la navigazione in incognito sia sicura! Ammettilo, usi la finestra di navigazione in incognito del tuo browser per sfogliare tu stesso il porno!

Perché la navigazione in incognito non è privata?

L’apertura di un browser privato o in incognito in Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari o Microsoft Edge e Internet Explorer garantisce solo che il tuo computer non ricordi la tua attività online. Come detto sopra, qualsiasi browser web farà in modo che le tue ricerche web e la cronologia online non siano visibili al prossimo accesso. E questo è tutto ciò che fa.

Tuttavia, ciò non significa che la navigazione in incognito sia privata o anonima. Il tuo ISP, la tua azienda e infine la società di browser memorizzano la tua navigazione in incognito. Il tuo provider di servizi Internet, o ISP, può monitorare ogni pagina web e ricerca web che esegui da casa.

Prova ad aprire il tuo conto bancario o invia un’email al sito web in modalità di navigazione in incognito. Vedrai che i dati come il tuo nome utente e password vengono compilati anche se la modalità di navigazione in incognito non salva i tuoi dati. È un dato di fatto che la maggior parte dei browser estrae i dati dalla memoria locale per inserire tali dettagli sia in modalità normale che in incognito.

Google è stato molto diretto sulla sua politica sulla privacy per la navigazione in modalità di navigazione in incognito del browser Chrome. “La navigazione in incognito non nasconde la tua navigazione al tuo datore di lavoro, al tuo provider di servizi Internet o ai siti web che visiti.” Google ha avvertito.

L’accesso al tuo account Gmail in modalità di navigazione in incognito rende il lavoro di Google di monitorare le tue abitudini di navigazione porno molto più semplice.

Se non hai disabilitato o interrotto la cronologia web di Google per il tuo account, puoi anche accedere e monitorare la tua attività di navigazione porno lì.

E gli altri browser? La maggior parte dei browser fa la stessa cosa di Google. Come Google, Mozilla Firefox utilizza un disclaimer quasi identico nella sua modalità di navigazione privata. Ma ancora una volta, “anche se questo computer non avrà una registrazione della cronologia di navigazione, il tuo datore di lavoro o provider di servizi Internet può comunque tenere traccia delle pagine che visiti”.

Quindi c’è qualcosa chiamato Super Biscotti. Molti siti Web porno usano qualcosa chiamato Super Biscotti Possono tracciare i tuoi movimenti sul web anche quando navighi in modalità privata. I super cookie sono come un normale software leggero e vengono inseriti in un sito Web e negli utenti delle impronte digitali che visitano la pagina. Quando torni di nuovo a quella particolare pagina in un secondo momento, il sito Web potrebbe tenere traccia dell’intera attività dell’utente tra le due visite.

Considerando i fatti di cui sopra, non è saggio pensare che le tue abitudini di navigazione in incognito nel porno siano private o anonime. Se vuoi davvero essere anonimo, usa una VPN, ma non avere l’impressione che i tuoi registri di navigazione in incognito siano privati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *