Qualcuno è entrato nella NASA e ha avuto accesso alle informazioni sui dipendenti

POT è un’agenzia indipendente del governo federale degli Stati Uniti responsabile del programma spaziale civile, nonché della ricerca aeronautica e aerospaziale.

Pochi giorni fa questo centro di ricerca spaziale tecnologicamente avanzato ha inviato una mail a tutti i dipendenti. Questa e-mail ha informato i dipendenti della recente violazione dei dati attraverso la quale gli hacker hanno avuto accesso alle informazioni private dei dipendenti.

Quindi ecco tutto ciò che devi sapere su questo problema di sicurezza.

LEGGI ANCHE: Uber e NASA collaborano per il progetto taxi volante

Qualcuno ha hackerato la NASA: il problema

Secondo una nota interna inviata da Dipartimento delle Risorse Umane della NASA, gli hacker potrebbero aver violato i server della NASA negli ultimi mesi. Questa grave violazione dei dati è stata identificata il 23 ottobre.

Gli hacker hanno avuto accesso alle informazioni di identificazione personale dei dipendenti, inclusi i loro numeri di previdenza sociale.

Il server che è stato violato ha archiviato i dati dei dipendenti che hanno lavorato alla NASA tra luglio 2006 e ottobre 2018. Al momento, non esiste un elenco esatto dei dipendenti i cui dati personali potrebbero essere stati esposti da questa violazione dei dati.

Qualcuno ha hackerato la NASA: The Aftermath

Vale la pena notare che questa è la terza violazione della NASA dal 2011. La NASA sta ora lavorando con gli investigatori federali per determinare l’entità della violazione. Stanno anche identificando gli autori che potrebbero essere responsabili di questa violazione dei dati.

In risposta a Gizmodo, un portavoce della NASA ha dichiarato che l’agenzia “non crede che nessuna missione dell’agenzia sia stata compromessa dalle intrusioni”.

La NASA ha condiviso questo memo per avvertire i dipendenti di prendere le precauzioni necessarie per proteggersi dal furto di identità. Ebbene, la NASA ritiene che la violazione dei dati non abbia influito su nessuna delle sue missioni.

Un esperto di sicurezza informatica Sam curry ha detto a The Independent, “mentre [personally identifiable information] e la privacy dei dipendenti sono vitali, ci sono molte cose alla NASA nel regno della sicurezza nazionale e sono di vitale importanza per la nazione “.

La NASA ha dichiarato che fornirà maggiori dettagli quando avranno maggiori informazioni sulla violazione dei dati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *