Questa maschera intelligente può amplificare la tua voce, tradurla in 8 lingue e altro

Poiché l’uso di maschere per il viso diventa obbligatorio durante la pandemia di COVID-19, una startup giapponese di robotica ha inventato una “maschera intelligente” che non solo protegge dalla diffusione del coronavirus, ma facilita anche la comunicazione.

Sviluppato da Donut Robotics, il Maschera intelligente “C-Face” È realizzato in plastica bianca e silicone, che si adatta alle maschere facciali standard. Si collega via Bluetooth al tuo smartphone o tablet tramite un’app dedicata, che poi traduce la voce in messaggi di testo, effettua chiamate o amplificare la voce di chi indossa la maschera.

La skin include anche un microfono integrato per creare registrazioni di riunioni di lavoro, che verranno successivamente archiviate sullo smartphone connesso.

“Abbiamo lavorato duramente per anni per sviluppare un robot e abbiamo utilizzato quella tecnologia per creare un prodotto che rispondesse al modo in cui il coronavirus ha rimodellato la società”, ha affermato Taisuke Ono, CEO di Donut Robotics in un rapporto di Reuters.

Il clou della C-Face Smart Mask è la sua capacità di tradurre dal giapponese in altre otto lingue, tra cui cinese, coreano, vietnamita, indonesiano, inglese, spagnolo e francese.

Donut Robotics ha sviluppato per la prima volta il software di traduzione per un robot di comunicazione chiamato Cinnamon, ma la pandemia di COVID-19 ha sospeso il progetto. Fu allora che gli ingegneri del team decisero di adattare il loro software in una maschera facciale.

Ono ha raccolto 28 milioni di (o circa 260.000 dollari) per finanziare lo sviluppo della maschera vendendo azioni di Donut Robotics attraverso il sito di crowdfunding giapponese Fundinno.

leggere  Ecco come puoi impedire alla tua Smart TV Samsung di sentirti

“Abbiamo alzato il nostro obiettivo iniziale di 7 milioni di yen in tre minuti e ci siamo fermati dopo 37 minuti quando avevamo raggiunto i 28 milioni di yen”, ha detto.

La società prevede di utilizzare i suoi finanziamenti per sviluppare ulteriormente la tecnologia e facilitare la comunicazione globale, aggiungendo eventualmente funzionalità AR (realtà aumentata) o VR (realtà virtuale), per aiutare a tradurre da immagini, non solo dal parlato.

“Attualmente vengono utilizzati solo suoni e personaggi, ma in futuro si espanderà ai sistemi di immagini (AR, VR, ecc.). È un nuovo dispositivo di comunicazione nel mondo digitale e online che sta progredendo rapidamente “, afferma. Sito web di Donut Robotics.

Le prime 5.000 maschere C verranno spedite agli acquirenti in Giappone a partire da settembre e saranno vendute al dettaglio per circa $ 40 (o circa ¥ 3.980) per maschera. La società sta anche cercando di vendere le maschere in paesi come Europa, Stati Uniti e Cina dopo aver ricevuto molto interesse da parte degli acquirenti in questi paesi.

Guarda la C-Mask in azione nel video qui sotto.

leggere  Gli hacker russi prendono di mira le organizzazioni sportive, afferma Microsoft

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *