Samsung in gravi difficoltà quando un Samsung Galaxy Note 7 “sicuro” esplode su un aereo

Samsung potrebbe avviare un richiamo di massa del secondo Note 7 dopo che il modello “sicuro” è esploso sull’aereo

La ricerca per lanciare il Galaxy Note 7 prima che Apple potesse lanciare il suo iPhone 7 sembra essere fallita alla grande per Samsung. Dopo che ci sono state diverse segnalazioni dell’esplosione del Samsung Galaxy Note 7, l’azienda sudcoreana ha quasi completato il massiccio richiamo originale di 2,5 milioni di unità.

Tuttavia, proprio quando sembrava che Samsung fosse riuscita a porre fine alla sua peggiore controversia aziendale, è stato segnalato che un Samsung Galaxy Note 7 del lotto sostituito è esploso.

Un telefono Galaxy Note 7 ha iniziato a esplodere e fumare mercoledì mattina a bordo di un volo della Southwest Airlines, spingendo l’aereo ad essere evacuato mentre era ancora a terra. Nessuno a bordo dell’aereo è rimasto ferito, ma il volo è stato cancellato.

Brian Green, il proprietario del Galaxy Note 7 in questione, aveva appena spento il suo dispositivo quando ha iniziato a fare rumore e fumare. Ha buttato a terra lo smartphone. Il Nota 7 Apparentemente faceva parte del lotto sostitutivo che Green ha ricevuto due settimane fa da un negozio AT&T locale.

In una dichiarazione rilasciata dopo l’incidente, la società ha dichiarato: “Stiamo lavorando con le autorità e Southwest ora per recuperare il dispositivo e confermare la causa. Una volta esaminato il dispositivo, avremo più informazioni da condividere”.

L’esplosione del Note 7 dal lotto già sostituito mette un punto interrogativo sulle future nuove spedizioni di Samsung Note 7. La Consumer Product Safety Commission ha già avviato un’indagine al riguardo. “Il CPSC si sta muovendo rapidamente per indagare su questo incidente”, ha detto il presidente dell’agenzia Elliott F. Kaye.

leggere  Come ripristinare le impostazioni di fabbrica di un iPhone o iPad?

E ora, ex funzionari del CPSC spiegano che se si trattasse di un’unità Note 7 sostitutiva, Samsung potrebbe non avere altra scelta che emettere un secondo richiamo per ottenere telefoni che sono inclini a prendere fuoco dal mercato.

“Se è il telefono fisso e hai iniziato a fumare in tasca, suppongo che ci sarà un altro richiamo”, ha detto Pamela Gilbert, ex direttore esecutivo del CPSC, come citato da Bloomberg. “Semplicemente non suona bene.” L’ex agente CPSC ha aggiunto che l’agenzia potrebbe prendere una decisione la prossima settimana, poiché questo “non è qualcosa che vuoi lasciare in sospeso”.

Nancy Nord, che è stata presidente del CPSC, ha anche spiegato che un secondo richiamo è di fatto possibile, anche se questo accade raramente. “Decisamente [Samsung] potrebbe [issue] un altro richiamo, se sembra che si tratti di qualcosa di più di un’aberrazione”, ha detto, aggiungendo che le indagini devono prima stabilire se si trattasse di una nota sostitutiva 7 e la causa dell’incendio. Non c’è da meravigliarsi che la fiducia dei clienti sia significativamente compromessa dopo la saga di Note 7 e vedere più unità prendere fuoco potrebbe solo fare più danni all’azienda sudcoreana, che non sembra trovare un modo per portare telefoni sicuri sul mercato. mercato.

Un secondo richiamo di Note 7 potrebbe significare un disastro per l’azienda tecnologica sudcoreana poiché molti acquirenti potrebbero optare per un rimborso piuttosto che per una nota 7 “sicura”. Ciò potrebbe non solo influire sui profitti di Samsung, ma anche causare un’altra caduta libera per le azioni Samsung. che si stanno già riprendendo dal primo prelievo.

leggere  Gli hacker russi cercano di rubare la ricerca sui vaccini COVID-19: funzionari statunitensi, britannici e canadesi

L’esplosione del Note 7 ha già causato una psicosi di paura tra gli acquirenti con molti di loro che si sono rifiutati di utilizzare il dispositivo Samsung dopo che sono scoppiate le segnalazioni di esplosione. Questa potrebbe essere una fantastica opportunità anche per l’iPhone 7 di Apple, che non è riuscito ad entusiasmare i fanboy con i suoi modelli senza jack per le cuffie.

Al momento, Samsung non fornisce alcuna dichiarazione oltre al tipico commento di “stiamo indagando, ma gli effetti della saga di Note 7 verranno probabilmente mostrati venerdì, quando l’azienda dovrebbe pubblicare i suoi guadagni trimestrali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *