Torrent Site YTS condivide i dati personali dei suoi utenti con lo studio legale

YTS, uno dei siti torrent più popolari e il secondo più visitato su Internet, condivide i dati personali dei suoi utenti con uno studio legale alle Hawaii come parte di un accordo legale.

Apparentemente, lo studio legale rappresentato da un avvocato di nome Kerry Culpepper sta utilizzando questi dati dagli utenti di YTS e invia loro e-mail minacciose chiedendo loro di pagare accordi in contanti per far scomparire le loro potenziali azioni legali.

Per chi non lo sapesse, nell’aprile di quest’anno, YTS ha risolto una causa per pirateria intentata nel gennaio 2020 da un gruppo di sette società cinematografiche collegate. Il sito torrent aveva accettato una sentenza di consenso per un totale di 1.050.000 dollari di danni.

Le compagnie cinematografiche includevano Venice PI LLC, MON LLC, Millennium Funding Inc., Bodyguard Productions Inc., TBV Productions LLC, UN4 Productions Inc. e Hunter Killer Productions Inc.

Nel caso di YTS, al sito torrent è stato consentito di rimanere online purché risarcisse i danni alle sette società cinematografiche e assicurasse che i suoi film non apparissero sul sito torrent.

Tuttavia, ciò che non si sapeva è che il proprietario di YTS, Senthal Vijay Segaran, condivideva anche indirizzi IP ed e-mail dei suoi utenti negli Stati Uniti come parte di un accordo legale.

Torrentfreak ottenuto una copia di un’e-mail minatoria inviata dallo studio legale a un presunto utente YTS. Comprendeva tre sezioni di informazioni: l’e-mail, l’indirizzo IP del destinatario e la data di download della presunta violazione.

Continua dicendo che lo studio legale ha precedentemente intentato una causa per violazione del copyright alle Hawaii per conto dei suoi clienti e “successivamente ha ottenuto le informazioni di contatto identificative per molti di questi utenti dall’operatore del sito Web YTS, incluso il proprio”.

leggere  Adobe conferma le email false. Fornisce una chiave di licenza Adobe gratuita, contiene malware o tentativi di phishing.

L’email sembra una “cortesia” prima che venga intrapresa un’azione legale contro gli utenti che può comportare costi aggiuntivi. Dichiara inoltre che il destinatario “ha effettuato l’accesso al sito Web YTS utilizzando l’indirizzo e-mail [redacted] dell’indirizzo IP [redacted] e scaricato illegalmente un file torrent per copiare il film dei nostri clienti … “

Inoltre, richiede un pagamento in contanti da parte del destinatario che può essere regolato per circa $ 1.000. Lo studio legale offre un “rilascio completo di tutte le rivendicazioni legali” in cambio del pagamento frettoloso di tale importo, che include il destinatario che non diventa un imputato designato in una causa.

Per ragioni sconosciute, l’e-mail richiede anche ulteriori informazioni, tra cui una dichiarazione firmata che indichi il client BitTorrent utilizzato per eseguire la presunta violazione, il nome del sito o della società che ha promosso quel client BitTorrent e se il destinatario della lettera ha mai ricevuto un avviso di copyright dal provider di servizi Internet.

Sebbene non vi sia chiarezza su come verranno utilizzate le informazioni, sembra sicuramente costituire una base che potrebbe influenzare altri siti Web torrent.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *