Un cliente Uber ha addebitato accidentalmente $ 18.000 per una corsa di 21 minuti

Uber addebita accidentalmente a un cliente $ 18K per una corsa di 21 minuti che avrebbe dovuto costare meno di $ 20

Mai un cliente Uber avrebbe mai pensato nei suoi sogni più sfrenati che una corsa in taxi di 21 minuti gli sarebbe costata $ 18.000.

La vittima, Hisham Salama, venerdì sera ha portato un Uber a trovare un amico al St. Joseph Hospital di Toronto, in Canada. Mi aspettavo di pagare circa $ 20 per il viaggio. Tuttavia, è stato sorpreso di vedere un importo significativo di $ 18.518,50 in sospeso sulla sua carta di credito per un viaggio di cinque miglia e 21 minuti che avrebbe dovuto costare solo $ 12 a $ 16. secondo Slate.

Quando è stata contattata da Uber, la società ha affermato che la tariffa era accurata e si è rifiutata di modificare l’addebito. “La mia prima reazione è stata semplicemente ridere, perché ho pensato che probabilmente fosse solo un errore, ma poi circa 20 minuti (dopo), quando ero con il mio amico, ho pensato che probabilmente avrei dovuto controllare la mia carta di credito per assicurarmi che fosse tutto a posto . , “Salama, che aveva optato per la tariffa del taxi con tassametro invece della corsa standard di Uber X, ha dichiarato: segnalato Vice. È stato allora che hai notato che c’era un importo significativo in sospeso sulla tua carta di credito.

@Uber @Uber_Support quello che si è rivelato un errore onesto si sta trasformando nel più grande errore del 2017. Non rido più a chiedermi quando #uber agiranno insieme. Qualcuno può aiutare? Ovviamente, nessuna tariffa di 20 minuti costa $ 18.500. pic.twitter.com/zBhtMSBy67

leggere  I relè DOOM e DOOM II ottengono plug-in, supporto 60FPS e altro ancora

– Hisham Salama (@The_Hish) 9 dicembre 2017

La notizia dell’incidente è stata riportata per la prima volta da un amico di Salama su Twitter sabato, contestando il prezzo praticato.

Il mio amico è stato addebitato 18K per un giro di 20 minuti (!), E lo stanno attaccando. Che nel mondo??? Questo è pazzesco! @Uber_Support @badassboz @Uber pic.twitter.com/RjFihVLKIC

– Emily Kennard (@emilykennard) 9 dicembre 2017

Si. Ha contestato e non si tirano indietro.

– Emily Kennard (@emilykennard) 9 dicembre 2017

La compagnia di taxi ha poi accettato l’errore e da allora ha emesso un rimborso completo a Salama insieme a un credito di $ 150 sul suo account Uber. “C’era un bug qui ed è stato risolto”, ha detto a Slate un portavoce di Uber. “Abbiamo fornito un rimborso completo a questo pilota e ci scusiamo sinceramente per questa esperienza. Abbiamo messo in atto misure di sicurezza per aiutare a prevenire che succeda qualcosa del genere e stiamo lavorando per capire come sia successo”.

Fonte: Vice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *