Windows 10: non è stato possibile creare una nuova partizione o trovarne una esistente

[ad_1]

Lo scorso fine settimana ho sostituito il disco rigido del mio ThinkPad T450 con un SSD Samsung 850 EVO. Sebbene il notebook abbia funzionato abbastanza bene con il disco rigido standard, volevo portare le prestazioni complessive a un livello superiore sostituendo il disco rigido con un SSD.

Dopo aver sostituito il disco rigido con un SSD, ho deciso di reinstallare Windows 10. Ho scaricato Windows 10 ISO da Microsoft utilizzando lo strumento di creazione multimediale e ho preparato una chiavetta USB di Windows 10 avviabile utilizzando lo strumento Rufus. Apporta le modifiche necessarie alle impostazioni del BIOS per avviare da USB e iniziare l’installazione di Windows 10.

Nella schermata di selezione dell’unità, dopo aver selezionato il nuovo SSD ed eseguito un formato nella configurazione, è stato visualizzato quanto segue: “Non è stato possibile creare una nuova partizione o trovarne una esistente. Vedere i file di registro dell’installazione per ulteriori informazioniImpossibile fare clic sul pulsante Avanti.


Non è stato possibile creare un nuovo errore di partizione Windows 10

Se ottieni anche: “Non è stato possibile creare una nuova partizione o trovarne una esistente. Per ulteriori informazioni, vedere l’errore relativo ai file di registro dell’installazione in Dove si desidera installare Windows? Sullo schermo, puoi utilizzare i suggerimenti per la risoluzione dei problemi di seguito per correggere l’errore e installare Windows 10 senza l’errore.

Suggerimento 1

Rimuovere la scheda di memoria

Se una scheda di memoria è collegata al PC, rimuovere prima la scheda di memoria e quindi provare a riavviare.

Suggerimento 2

Rimuovere le unità USB diverse dal supporto di avvio

Rimuovi tutte le unità USB collegate al PC. Se stai utilizzando un’unità flash USB avviabile per installare Windows 10, rimuovi tutte le unità tranne l’unità avviabile, quindi prova a eseguire l’installazione dall’inizio.

leggere  Come abilitare la modalità oscura per OneNote in Windows 10

Suggerimento 3

Utilizza un’unità USB 2.0 invece di USB 3.0

Molti utenti hanno riferito di essere stati in grado di correggere l’errore utilizzando USB 2.0 come supporto di installazione invece di un’unità USB 3.0.

Suggerimento 4

Usa un DVD avviabile invece di USB (il metodo che ha funzionato per me).

Questo è il metodo che ha funzionato per me. Dopo aver provato tutti i metodi sopra e sotto, sono stato in grado di eseguire un’installazione pulita di Windows 10 senza “Non è stato possibile creare una nuova partizione o trovarne una esistente. Per ulteriori informazioni, vedere l’errore File di registro dell’installazione quando si utilizza un DVD avviabile come supporto di installazione.

Suggerimento 5

Attiva la partizione

Se vai su “Dove vuoi installare Windows?” Trova Fare clic sul pulsante Chiudi sullo schermo per visualizzare la schermata Installa ora. Fare clic sul collegamento Ripristina il computer, fare clic sul riquadro Risoluzione dei problemi, quindi fare clic su Prompt dei comandi per aprire la finestra del prompt dei comandi. Al prompt dei comandi, eseguire i seguenti comandi per rendere attiva una partizione.

Diskpart

Elenco dei dischi rigidi

(Prendi nota del numero del disco su cui desideri installare Windows 10).

Seleziona Disco n

(Sostituisci “n” con il numero di volume ottenuto dopo aver eseguito il comando precedente.)

Pulito

Crea una partizione primaria

attivo

Formatta fs = ntfs velocemente

Assegnare

produzione (Questo chiuderà Diskpart.)

produzione (Questo chiuderà il prompt dei comandi.)

Spegni il tuo computer. Riavvia dal supporto di avvio.

Suggerimento 6

Disconnetti o disabilita altri dischi rigidi / SSD

Se hai più di un disco rigido o SSD nel tuo PC, scollegali (tutti i dischi rigidi / SSD tranne quello su cui desideri installare Windows 10). In molti PC, i dischi rigidi e gli SSD possono essere disattivati ​​nel BIOS / UEFI. Controlla se è presente un’opzione nel BIOS / UEFI e fai lo stesso se disponibile.

[ad_2]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *