Windows 10: nuovi riquadri mini desktop e un aspetto chiaro nel browser Spartan

Questa settimana abbiamo visto una serie di screenshot trapelati che affermano di rivelare l’aspetto di Spartan, il nuovo browser Web di Microsoft, nelle sue fasi iniziali. Oggi, CnBeta è riuscita ancora una volta ad acquisire un altro concetto interno di Microsoft con una visione più chiara di Spartan e parti di Windows 10, che non avevamo mai visto prima.

Innanzitutto, l’immagine è un progetto concettuale, ma rappresenta ciò che Microsoft sta costruendo per l’anteprima consumer di Windows 10.

Il nuovo screenshot mostra lo stesso tema scuro che abbiamo visto nell’immagine precedente che imita l’interfaccia utente di Windows Phone. Tuttavia, scuro non significa necessariamente nero; Il nuovo screenshot mostra che la barra delle applicazioni continuerà a cambiare colore, ma solo a livelli scuri. Se ricordi, quando è trapelato Windows 10 build 9901, abbiamo visto gli stessi elementi scuri.


Questo particolare concept design rivela anche un pulsante menu nell’angolo in alto a sinistra dello schermo, un elemento che non abbiamo visto nelle schermate precedenti.

Inoltre, sembra che Microsoft stia lavorando alla riprogettazione delle icone del desktop e dei collegamenti, come puoi vedere chiaramente sul desktop nuove icone che sembrano mini tessere con il titolo sul lato destro e sfondi pieni. Questo particolare screenshot mostra il collegamento Cestino, Dropbox e eBay.


Riquadri desktop di Windows 10

Sebbene l’immagine sia un concept design, fornisce un primo assaggio di ciò che Microsoft punta per l’interfaccia utente finale per Windows 10. Tuttavia, non rappresenta l’interfaccia finale, poiché la società modificherà gli elementi più volte. prima del lancio pubblico.

Per quanto riguarda le funzionalità Spartan, abbiamo già sentito che Microsoft sta lavorando per convincere Cortana a sostituire Bing nel browser web. L’input penna sarà inoltre supportato per consentire agli utenti di annotare pagine Web e condividerle utilizzando OneDrive, ed è in lavorazione un nuovo modo per raggruppare le schede.

Fonte dell’immagine CnBeta