Windows 7 per ottenere un aggiornamento a schermo intero a Windows 10, avviso di avvio …

Sebbene i dispositivi Windows 7 ricevano avvisi di fine supporto da molti mesi, a partire dal 15 gennaio 2020, Microsoft farà Notifiche a schermo intero per assicurarti di essere pienamente consapevole che il sistema operativo non è più supportato e di comprendere i rischi di malware, attacchi e problemi di compatibilità che eseguono un sistema operativo non supportato.

La notifica dirà “il tuo PC Windows 7 non è supportato” e rimarrà sullo schermo fino a quando non deciderai di chiuderla manualmente. L’avviso includerà tre opzioni, inclusa la possibilità di ricordarti in seguito o di non ricordarti più e di ottenere maggiori informazioni.

L’avviso a schermo intero verrà visualizzato per le edizioni Windows 7 Professional, Ultimate, Home Premium, Home Basic e Starter, ma i dispositivi collegati a un dominio o configurati come macchine kiosk non riceveranno il messaggio.

L’aspetto interessante di questo avviso è che non si concentrerà sull’attirare l’utente a eseguire l’aggiornamento a Windows 10. Invece, il messaggio dovrebbe consigliare di acquistare un nuovo dispositivo Windows 10. Il motivo è che la maggior parte dei dispositivi che utilizzano Windows 7 Sono configurati con hardware meno recente e oggi c’è hardware molto più sicuro e capace.

Anche se l’ideale sarebbe passare a un nuovo computer, se stai ancora utilizzando Windows 7 e pensi che l’hardware potrebbe durare un po ‘più a lungo, ora è il momento di passare a Windows 10 per un supporto continuo.

Il supporto di Windows 7 dovrebbe terminare il 14 gennaio 2020 e dopo quel giorno Microsoft non rilascerà più aggiornamenti di sicurezza e manutenzione che rendono il sistema operativo vulnerabile e obsoleto. Tuttavia, le aziende con una licenza a volume o un abbonamento a Microsoft 365 possono iscriversi e pagare una tariffa annuale per computer per il piano ESU (Extended Security Update) per continuare a ricevere aggiornamenti cumulativi.

leggere  Surface 3 ottiene i driver di anteprima da Intel per rendere utilizzabile Windows 10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *